Nella giornata di ieri il CEO di Amazon Jeff Bezos ha annunciato, tramite un tweet, l'introduzione di un nuovo top di gamma Kindle, dichiarando che la nuova generazione del lettore di ebook, l’ottava, è quasi pronta e che maggiori dettagli saranno resi noti la prossima settimana. A distanza di quasi due anni quindi, Amazon sta per svelare una nuova versione di quello che sicuramente è il dispositivo e-ink più diffuso ed utilizzato. Ad oggi, il modello di punta degli e-reader della società è il Kindle Voyage, ma non è chiaro se ne sarà presentata una nuova versione o se, invece, sarà sostituito da un modello tutto nuovo. C’è da chiedersi, però, quale possa essere il futuro di questo tipo di dispositivi e se ci sia ancora una fetta di mercato che li preferisca ai tablet, i quali ormai riescono a garantire una piacevolissima lettura. In effetti già nel 2015 c’è stato un crollo delle vendite dei dispositivi Kindle, visto c'è chi preferisce utilizzare il proprio tablet anche per la lettura dei libri o chi, invece, ama immergersi nelle pagine di un libro cartaceo.

kindle

Tre anni dopo l’uscita del primo Kindle, Amazon ha introdotto anche il suo primo tablet, il Kindle Fire (uscito in Italia nell’ottobre 2012), il quale inizialmente ha registrato un boom delle vendite grazie al suo prezzo concorrenziale, ma non è riuscito a soddisfare a pieno gli utenti specialmente per la sua interfaccia grafica, ritenuta meno semplice ed intuitiva di quella stock di Android. Ad esempio, il top di gamma Kindle Fire HDX è un tablet perfetto per quel che deve fare, ma essendo nato da un fork di Android è privo dei Google Services (che sono concessi da Mountain View previo pagamento di alcune royalties) ed il market delle app di Amazon, per quanto sia curato e destinato a crescere, non è certo vasto come il Play Store. Peraltro, la maggior parte dei servizi di Amazon è disponibile solo in USA. Solo il tempo potrà dirci se gli e-book reader potranno avere ancora una solida fetta di mercato o se, invece, le loro funzioni verranno assorbite completamente dai tablet che, con l'evoluzione tecnologica, saranno in grado di offrire schermi che non affatichino gli occhi come quelli e-ink, vero punto di forza del Kindle.