Ritorna in auge la vicenda del brand finlandese che ha fatto la storia della telefonia. Avevamo lasciato la divisione cellulare di Nokia nelle mani di Microsoft, con l’acquisizione del 2013, poi la decisione di rimuovere dai Lumia il vecchio marchio per lasciare spazio a quello dell'azienda guidata da Satya Nadella, a seguito degli accordi che avevano stabilito la licenza d'uso del logo Nokia solo per i cosiddetti feature phone. Sempre nell'ambito di tale patto, la parte di Nokia rimasta indipendente non potrà associare il suo nome alla categoria di prodotti smartphone fino a fine 2016. In attesa che tale termine vada in scadenza, come segnalato da The Verge, oggi è stato rilasciato un comunicato stampa di Nokia, nel quale viene annunciata la cessione in licenza del suo marchio e della proprietà intellettuale ad una nuova compagnia denominata HMD Global, che si occuperà della produzione di smartphone e tablet basati su Android. La nuova compagnia, con sede in Finlandia, sarà guidata da Arto Nummela, per lungo tempo nei ranghi del brand europeo, poi entrato in Microsoft in seguito alla discussa acquisizione. La questione non finisce qui: dal comunicato stampa si evince che Nokia e HMD Global collaboreranno con una terza compagnia, FIH Mobile, una sussidiaria di Foxconn, in procinto di acquisire gli stabilimenti di produzione Microsoft Mobile in Vietnam.

nokia-android

Cosa si devono aspettare gli utenti da questo accordo trilaterale? Molte risposte si possono evincere già dal comunicato stampa. Nokia fornirà il suo know-how, le licenze e il brand mentre le altre due società lavoreranno alla produzione di feature phone, smartphone e tablet con sistema operativo Android. Se per quanto riguarda i feature phone non ci sono problemi di sorta, per gli smartphone dovremo necessariamente attendere il 2017 per vederne sul mercato uno brandizzato Nokia, nel rispetto degli accordi già descritti più sopra. Non dimentichiamo un'altra recente mossa strategica della casa finlandese, ovvero l'interesse verso la società produttrice di fitness&health tracker, nonché indossabili, Whithings. Se per anni si sono susseguite voci sull’accoppiata del marchio finlandese al robottino verde, finalmente i sostenitori di questa unione potranno vedere i loro desideri avverati. Non ci resta che attendere, per scoprire che piega prenderà la terza vita di Nokia.