Di solito è difficile che torniamo così rapidamente su un argomento trattato di fresco, come quello relativo ai lavori in corso su una nuova versione di Apple Music. L'arrivo di maggiori indiscrezioni necessita però di un approfondimento non prorogabile, per completare il quadro della situazione già noto. Non si tratta peraltro di uno qualsiasi a riferire, bensì uno che di leak azzeccati se ne intende parecchio: Mark Gurman.

apple-music

Su 9to5Mac ha descritto, purtroppo senza mockup a supporto come in altri casi, l'aspetto che dovrebbe assumere la Apple Music 2.0, se così potremmo definirla. La predominanza di colori dell'attuale versione verrà rimpiazzata da un maggior uso di sfondi bianchi e neri, esaltando le parti testuali di colore opposto. Le copertine degli album digitali assumeranno maggiore importanza nonché prominenza visiva ma non saranno in grado di alterare l'interfaccia dell'app dal punto di vista della tonalità. Vi sarà anche un uso più attento del font di sistema, San Francisco, per esaltare i singoli elementi della UI. Guardando alle singole schede, non sono previsti interventi di rilievo per quella "Connect", mentre "Per te" verrà ritoccata promuovendone maggiormente l'uso; la tab "Novità" sarà invece totalmente sostituita da "Browse" (preferiamo non lanciarci in ipotesi su come risulterà nella versione italiana), proponendo classifiche, generi e playlist suggerite in maniera più ordinata rispetto ad ora. Non ci sarà solo spazio per l'estetica: Gurman riporta anche novità funzionali in arrivo. Quella principale riguarderà i testi delle canzoni. Attualmente l'inserimento dev'essere ancora fatto a cura dell'utente attraverso iTunes su Mac, per poi dunque sincronizzare il tutto con l'iDevice. Apple starebbe collaborando con le case discografiche affinché almeno gran parte dei brani presenti sul servizio disponga già dei testi.

Il team di sviluppo si sta occupando attivamente del rinnovamento di Apple Music dalla fine di febbraio, dopo una fase di pianificazione avvenuta nel tardo 2015. Il frutto del loro lavoro verrà presentato a giugno, durante il keynote inaugurale della conferenza WWDC 2016, e si legherà in modo diretto a iOS 10. La nuova interfaccia sarà infatti già presente nelle Beta, in modo da ottenere ulteriore feedback prima del rilascio pubblico autunnale. Anche su tvOS l'app sarà rivista, mentre su PC e Mac le migliorie arriveranno nel futuro aggiornamento 12.4 di iTunes. Chi sperava in una più profonda revisione del programma desktop dovrà rassegnarsi ad aspettare ancora: sarebbe prevista non prima del prossimo anno.