È ben nota la disponibilità del circuito Apple Pay in pochi paesi, tra cui ovviamente non figura l'Italia (almeno in via ufficiale; come abbiamo visto qualche giorno fa, volendo è utilizzabile pure qui). Il Regno Unito è la nazione più vicina a noi in cui il servizio è presente; nel corso degli ultimi mesi si è parlato di Francia e Spagna, ma finora rimangono rumor. Anche quello di oggi ricade in tale categoria, tuttavia è più interessante degli altri precedenti se si considera la data di riferimento. Il sito svizzero Finews specializzato in economia parla infatti di un arrivo imminente di Apple Pay nella confederazione elvetica.

apple-pay-watch

Non ci sono moltissimi dettagli, va detto: per ora si vocifera solo una banca come partner sicura, la ticinese Corner, lasciando per ora nel dubbio la partecipazione di gruppi più grandi come UBS e Credit Suisse. Come avevamo già anticipato prima, però, è la data a destare il maggiore interesse. L'annuncio sarebbe previsto infatti per lunedì 13 giugno, curiosamente coincidente col keynote inaugurale della WWDC 2016. Un palcoscenico di certo adatto per ufficializzare espansioni di questo genere, e che fa sperare si tratti ben più della Svizzera. Più volte Apple ha espresso l'intenzione di portare Pay in quante più nazioni nel minor tempo possibile, dunque potrebbe trattarsi della volta buona almeno per parte dell'Europa se non tutta. Ovviamente è impossibile prevedere se l'Italia rientri nella lista delle "fortunate", soprattutto considerando che sarebbe un'ipotesi sulla base di un rumor, che di suo già va trattato con cura per non crearsi troppe aspettative. Prendiamo comunque l'italofonia di Corner Banca come un buon auspicio.