momentum2-wireless-19

La prima volta che ho visto le cuffie Momentum di Sennheiser è scattata subito la scintilla. A prescindere dal prestigio del marchio e dalla qualità audio, che ancora non conoscevo, è stato il design a conquistarmi. L’archetto in metallo, gli inserti in pelle, i cavi a vista, ogni cosa le distingueva dalle classiche cuffie e le rendeva più belle ed originali. L’anno scorso ho testato le Momentum 2 Over Ear e, nell’ultimo mese, ho avuto modo di testare la loro evoluzione Wireless. Nei primi tempi la distribuzione era stata interrotta a causa di un bug che inficiava sulle prestazioni via Bluetooth, ma la casa lo ha risolto in breve tempo e ce ne ha inviato un esemplare in prova.

momentum2-wireless-7

Le Momentum 2 Wireless Over Ear sono quasi identiche a quelle con il filo, si distinguono solo da alcuni piccoli particolari. Ad esempio le placche con il logo alla base dell’archetto e al centro del padiglione sono brunite anziché argentate e troviamo dei tasti sul padiglione destro e il logo NFC su quello sinistro. Sono bellissime, c’è poco da dire, e toccandole si avverte la sensazione di un prodotto di elevata qualità, sia per la scelta dei materiali che per la costruzione.

momentum2-wireless-20

Troviamo qui alcuni dei vantaggi già visti nella variante con filo e che migliorano le prime Momentum, tra cui i padiglioni più ampi e la possibilità di richiudere l’archetto. In dotazione una custodia da trasporto semi rigida di qualità eccelsa, una sacca morbida, un cavo audio jack da 1,4m, uno Micro USB per la ricarica ed un adattatore per aereo.

momentum2-wireless-2

La principale novità di questo modello sta nell’uso via Bluetooth e nella presenza del NoiseGuard Hybrid, un sistema di cancellazione attiva del rumore basato su tre microfoni. Questi sono funzionanti solo quando accese e, quindi, con batteria carica. La connessione allo smartphone o al computer è molto semplice, coadiuvata anche dalla presenza di NFC, e una voce guida ci informerà dello stato di accensione e pairing. Questa è gradevole, ma ha un accento british forse un po’ troppo impettito. Mi è piaciuta di più la voce amichevole e futuristica delle Sony h.ear on Wireless NC, ma si tratta di dettagli. Un po’ meno gradevole è l’assenza di un indicatore chiaro di autonomia residua.

momentum2-wireless-4

I controlli a disposizione sono tutti disposti sul padiglione destro e sono relativamente pochi. Abbiamo il power ed un selettore a 3 vie per gestire il volume sopra e sotto o mettere play/pausa premendolo. Non mi sarebbe dispiaciuto avere la possibilità di attivare e disattivare il NoiseGuard, anche per valutarne più precisamente la resa. Io ho sempre le Bose QC25 come punto di riferimento per la riduzione rumore (in attesa di provare le QC35), ma devo dire che le ultime Sony testate ci arrivano davvero vicino. Per le Momentum 2 Wireless la valutazione è un po’ diversa, perché di base hanno già da un’ottima insonorizzazione meccanica. Quella digitale, invece, è un po’ meno performante delle altre due. Si nota relativamente poco vista la buona partenza, ma se attutiscono bene le frequenze più basse, lasciano un po’ a desiderare su quelle medio-alte. Diciamo anche che è una cosa naturale in questo genere di sistemi, perché è più difficile controbilanciare onde strette e veloci, ma qui la resa è effettivamente un pelo inferiore rispetto le due migliori cuffie con riduzione del rumore attiva finora testate. Questo non è però un giudizio negativo, perché la resa è complessivamente buona e ben superiore rispetto la restante concorrenza, Beats in primis.

momentum2-wireless-6

I padiglioni in pelle sono morbidissimi e ben profilati, tuttavia le cuciture ai bordi sono leggermente rialzate e si possono avvertire un po’ sulle orecchie nelle lunghe sessioni di utilizzo. In generale sono cuffie comode, ma verso la seconda ora si inizia a sentire un po’ di pressione, che richiede qualche minuto di pausa o un leggero riposizionamento.

momentum2-wireless-10

Parliamo ora di uno degli aspetti più importanti, nonché anche punto di forza di queste cuffie: l’audio. A me piace moltissimo la firma sonora di Sennheiser e la si ritrova pienamente nelle Momentum 2 Wireless. Ammetto di essermi davvero stupito di sentire questo livello di dettaglio in una cuffia Bluetooth: se non si presta molta attenzione, si potrebbe tranquillamente presupporre che siano connesse via cavo. I bassi sono semplicemente eccellenti: ricchi, vibranti e mai fuori controllo o eccessivamente enfatizzati, con un mix perfetto di potenza e precisione. Il suono è caldo e avvolgente, con uno stage ampio ma piuttosto presente e non disperso dietro un surround forzato digitalmente. I medi sono altrettanto convincenti, chiari e ricchi di dettaglio, miscelandosi gradualmente in alto e in basso.

C’è poco da fare, queste cuffie suonano davvero bene.

L’approccio è quello di Sennheiser, per cui non aspettatevi elaborazioni che aggiungano enfasi sui bassi o un effetto crisp sugli alti, sono semplicemente dirette ma con una dinamica che fa godere appieno di ogni brano, dalla classica al punk rock. La chitarra blues di Stevie Ray Vaughan in Lenny è vera poesia, la voce di Damien Rice in The Blower’s Daughter arriva diritta al cuore e la batteria di Dave Weckl in Double Up è davvero precisa e coinvolgente. Non c'è un brano che mi abbia deluso con le Momentum 2 sulle orecchie.

momentum2-wireless-18

Inoltre la resa è ancora molto buona se usate via cavo a batteria scarica, che per altro ha una durata eccellente superando le 20h. Il volume non è elevatissimo, ma è comunque superiore rispetto al mio tetto di utilizzo, nonché in linea con i diretti concorrenti. Inoltre la qualità rimane elevatissima quasi fino al massimo. Unico piccolo inconveniente avuto durante il periodo di prova, è che un paio di volte il driver sinistro ha iniziato ad emettere un rumore di fondo fastidioso, che è andato via dopo un riavvio. Ciò mi lascia presupporre che l'esemplare in prova si uno di quelli di prima produzione, anche perché non ho trovato altrove indicazioni in merito un problema analogo (seppure molto isolato).

momentum2-wireless-14

Conclusione

Le Sennheiser Momentum 2 Over Ear Wireless si presentano divinamente e non deludono le aspettative in termini di qualità audio. La riduzione del rumore attiva è buona, magari non eccellente, ma comunque al di sopra della media, e svolge adeguatamente il suo dovere coadiuvata da un buon isolamento meccanico. La batteria è molto longeva, i controlli semplici ma pratici e i materiali belli come il design e le finiture. Nella colonnina dei contro ci metto pochissime poche, forse nessuna davvero rilevante in senso assoluto. Avrei preferito più funzionalità di controllo, ad esempio, e devo dire che in lunghe sessioni possono risultare un po’ pressanti sul bordo delle orecchie, in particolare per le piccole sporgenze in corrispondenza delle cuciture. L’audio, però, è decisamente tra i punti di forza principali. Inoltre sono pratiche da richiudere e arrivano con un astuccio che è quasi più bello e rifinito delle cuffie stesse. Il vero problema, insomma, rimane il prezzo: circa 430€ su Amazon. Non arrivo a dire che sia ingiustificato, perché sicuramente si paga anche lo stile e il marchio, ma di certo fa considerare di buon occhio le Sony MDR-100 a 300€ da poco recensite. Tuttavia queste suonano meglio per orecchie più allenate, quindi si potrebbe decidere di spendere la differenza per questo e, magari, anche per un design impreziosito da materiali pregiati. Considerate il tutto sulla vostra bilancia personale, io non posso che apprezzarle e garantire che si tratta di ottime cuffie.

PRO
+ Design elegante
+ Costruzione al top, materiali di qualità e finiture eccellenti
+ Ripiegabili e con pratica custodia da trasporto inclusa
+ Suono equilibrato con eccellente dinamica
+ Bassi ricchi e potenti
+ Medi e alti precisi e bilanciati
+ Padiglione in morbida pelle traspirante
+ Ottimo isolamento acustico meccanico
+ Buona riduzione del rumore attiva
+ Ottima durata della batteria
+ Presenza di NFC per un rapido abbinamento (fino ad 8 dispositivi in memoria)

CONTRO
- Prezzo elevato
- Possono essere leggermente fastidiose nelle sessioni di ascolto molto lunghe

DA CONSIDERARE
| Qualche controllo in più sarebbe stato utile
| Occasionale disturbo sul driver sinistro nel mio esemplare