TextEdit è uno dei primi programmi per macOS di cui l'utente viene a conoscenza: per gli switcher da Windows rappresenta, infatti, il corrispettivo per Mac del caro e vecchio Blocco Note, seppur con qualche funzionalità più avanzata (tanto che, per certi versi, ricorda anche Wordpad). Stranamente, assieme ad Anteprima, TextEdit è storicamente il grande assente di iOS: infatti, Apple ha sempre preferito delegare le funzioni dell'app alle tante alternative disponibili su App Store.

ios8-screen

Già dai primi rumor su iOS 8 era stata paventata la possibilità di un suo rilascio per i dispositivi mobili. Ovviamente, i documenti sarebbero stati sincronizzati fra la versione desktop e quella per iDevice grazie ad iCloud. Da allora, però, tutto è taciuto, ma TextEdit potrebbe arrivare su iPhone e iPad grazie alla versione 10 di iOS. Infatti, come riportato da MacRumors, sulle slide di presentazione della nuova versione del sistema operativo è apparsa l’icona di TextEdit, ben diversa da quella che fu rinvenuta nelle prime versioni alpha di iOS 8. Quest’ultima, infatti, era la mera riproduzione di quella della versione per macOS, mentre la nuova sembra molto più curata e in stile con le altre di iOS.

TextEdit-iOS-10-WWDC-2016-demo

Ad ogni modo, v’è da dire che Apple potrebbe aver utilizzato l’icona di TextEdit solo come placeholder: non è raro, infatti, che nelle versioni beta interne possano essere inserite app e funzioni che servono solo per testare l’esecuzione di alcune funzioni del sistema operativo. Sapremo se mai TextEdit farà capolino anche sui nostri iPhone ed iPad con il rilascio delle prossime beta o, forse, direttamente con il lancio della versione definitiva in autunno.