Dopo le indiscrezioni circolate ormai alcuni mesi fa, YouTube ha finalmente annunciato l'arrivo di un proprio servizio di streaming live mobile, in stile Periscope o Facebook Live. Inizialmente si prevedeva il rilascio di un software stand-alone ma, al momento, la funzione è stata integrata nell'app ufficiale di YouTube (il rollout è progressivo, per ora sono coinvolti solo alcuni partner YouTube selezionati).

youtube-live

Nel comunicato stampa pubblicato sul Creator Blog, YouTube spiega l'importanza dello streaming live da mobile e il successo che sta riscontrando nel pubblico. Ad esempio, ben 21 milioni di persone hanno visto in diretta in mobilità il festival di Coachella quest'anno. Per il lancio della trasmissione basterà premere il pulsante rosso di registrazione e selezionare un'immagine per l'anteprima. L'interfaccia è davvero simile, nella struttra, a Periscope, con i commenti degli spettori in basso a sinistra e, in alto, sullo stesso lato, le statistiche di ascolto con il pulsante "Fine" sulla destra. I contenuti registrati live saranno considerati come tutti gli altri video di YouTube, con la possibilità di essere rivisti, ricercati, aggiunti in playlist e raccomandati.

A questo punto la sfida è aperta tra Twitter, Facebook e Google, nonostante l'ampio vantaggio temporale dei primi due, YouTube potrà probabilmente contare sul supporto di partner e canali seguiti ogni giorno da milioni di persone, oltre ad una piattaforma consolidata nel campo della visione di contenuti video. Non è detto che non ci sia spazio per una convivenza tra i tre servizi, l'auspicio però è che si metta presto fine a questa questa corsa alla clonazione e quindi duplicazione nelle funzionalità tra i vari social network, che produce confusione e smarrimento negli utenti.