Durante la presentazione iPhone 7, suddivisa in dieci punti chiave, Phil Shiller ne ha dedicato uno per lanciare un paio di auricolari wireless denominati AirPods. Se il nome non vi sembra nuovo può essere per due ragioni: in primis assomiglia incredibilmente a quello usato per i tradizionali auricolari con cavo, gli EarPods, ora dotati di connettore Lightning e poi perché il nome era già stato anticipato dai rumor delle scorse settimane. La tecnologia che vi è all’interno però, è tutta da scoprire. Non si tratta infatti di semplici auricolari Bluetooth, ma utilizzano in abbinamento una tecnologia proprietaria di Apple, basata sul nuovo chip W1, progettato appositamente per gli AirPods. Secondo l’azienda il collegamento wireless è garantito con un'altissima stabilità e il suono risulta più che mai pulito.


Airpods-ambiente

Gli AirPods sono altresì dotati di microfono, ma non è necessario premere alcun tasto per attivarlo ed infatti non ne posseggono alcuno. È grazie ad un accelerometro vocale che sono in grado di capire quando l’utente sta parlando e, grazie alla speciale tipologia di microfono direzionale (beamforming), possono isolare la voce dai rumori ambientali.

Airpods-custodia

Come ho detto, gli Airpods non sono dotati di pulsanti. Questo perché quando non si utilizzano vanno riposti nella loro custodia, che provvederà anche a ricaricarli, e all’apertura della stessa si accenderanno e si collegheranno al nostro iPhone o Apple Watch. L’autonomia dichiarata è di 5 ore di ascolto continuato ma con una ricarica di 15 minuti nella custodia possono offrire altre 3 ore di ascolto, fino a 24 totali prima dell'esaurimento della batteria presente nella custodia. Sicuramente i nuovi AirPods di Apple sono un concentrato di design e tecnologia e non rimane che da scoprire la qualità del suono. Gli AirPods saranno disponibili in Italia al prezzo non proprio popolare di 179 €, dalla fine di ottobre, ma tutto sommato in linea con altri prodotti similari. Durante la presentazione Phil Shiller ha anche annunciato novità per il marchio Beats: le nuove cuffie Beats Solo3 Wireless e gli auricolari sportivi Powerbeats3 Wireless sono infatti anche loro dotati del nuovo chip audio W1, progettato da Apple. Non manca poi una nuova linea denominata BeatsX che si pone alla base della gamma Beats per quanto riguarda gli auricolari in-ear senza fili. Vi lascio al video di presentazione mostrato durante il keynote.