Per quanto finora si sia rivelata una collaborazione fruttuosa, quella tra Samsung e Google non è così solida come sembra. Android ha fatto la fortuna dei Galaxy e i Galaxy hanno fatto la fortuna di Android. Ma l'interfaccia TouchWiz, nonostante gli interventi correttivi degli ultimi anni, camuffa ancora in modo sensibile il robottino verde sottostante; anche a livello di app l'azienda coreana cerca sempre di promuovere un'alternativa sua o terza rispetto al software Google (ha persino un vero e proprio app store parallelo, chiamato Galaxy Apps). Insomma, se non fosse per il dominio dell'ecosistema Android probabilmente Samsung non si porrebbe tanti dubbi nel farne a meno, promuovendo il suo Tizen. Come del resto già fa negli ambiti dove la dipendenza da Google è molto minore: smart TV e smartwatch. Questi ultimi sono stati i protagonisti dell'evento Samsung all'IFA 2016, con la presentazione del nuovo top di gamma Gear S3.

samsunggears3classic

Due sono le varianti in cui verrà commercializzato: Classic e Frontier. Iniziando dalla prima, troviamo un aspetto molto curato, a detta di Samsung vicino agli orologi dei marchi di lusso: tutto in metallo, certificato IP68 e con un cinturino di buona qualità. È dotato di uno schermo Super AMOLED da 1,3", protetto dal Gorilla Glass SR+ di Corning recentemente presentato e specifico per gli smartwatch. Le doti di parsimonia energetica della tecnologia AMOLED permettono a Samsung di prevedere lo schermo sempre acceso come modalità predefinita. La ghiera attorno è rotabile, associandone il movimento a svariate funzionalità, ad esempio rispondere o rifiutare una chiamata, che potranno così essere compiute senza toccare il display. Guardando all'interno, troviamo un SoC dual core da 1 GHz, affiancato da 768 MB di memoria RAM e 4 GB flash per l'archiviazione interna. La connettività prevede Wi-Fi 802.11n, Bluetooth, NFC, MST (tecnologia alternativa a segnale magnetico sfruttata dalla piattaforma Samsung Pay) e GPS, mentre il set di sensori prevede accelerometro, giroscopio, barometro, luminosità e battito cardiaco. La batteria è da 380 mAh, con supporto alla ricarica wireless.

samsunggears3frontier

Il Gear S3 Frontier è invece pensato più per l'utilizzo sportivo, come testimonia il look nell'immagine soprastante. Tutto il resto delle caratteristiche tecniche è identico, ad eccezione della possibilità di aggiungervi LTE. Ciò consente al Frontier di essere del tutto indipendente da un telefono associato, potendo effettuare e ricevere chiamate per conto proprio. Benché non specificato, può essere dato per certo l'utilizzo anche qui della eSIM integrata, già vista in una variante del predecessore Gear S2 e che proprio di recente ha fatto il debutto anche dalle nostre parti in collaborazione con TIM. Il sistema operativo per entrambi è Tizen 2.3.2 e tutte le app sviluppate per i vecchi modelli rimangono qui compatibili; non mancheranno ovviamente nuove versioni in grado di sfruttare le migliorie della serie S3. In fase di lancio potranno essere accoppiati solo a smartphone con Android 4.4 o superiore, ma il supporto agli iPhone non dovrebbe tardare troppo. Prezzi e disponibilità non sono ancora stati comunicati in via ufficiale, anche se da più parti si parla di vendite da ottobre attorno ai 400 €, con la variante 4G del Frontier solo in alcuni mercati (il che purtroppo spesso equivale ad Italia esclusa).

Images from Samsung.