Quando Apple annunciò i MacBook Pro late 2016, rese disponibile sul suo online store una serie di accessori e adattatori, necessari a colmare la mancanza di porte alternative a quelle Thunderbolt 3/USB-C presenti su quei computer. Pochi giorni dopo – probabilmente in seguito alle numerose proteste da parte degli utenti – la società ha deciso di abbassare i prezzi dei suoi adattatori e dei display LG UltraFine annunciati in contemporanea ai Mac, anche se solo fino alla fine del 2016.

In questi giorni mi è capitato di sentire diversi commentatori ironizzare sul fatto che il periodo di vendita a prezzo scontato stava per scadere e tuttavia il monitor LG UltraFine 5K da 27" non era ancora disponibile all'acquisto. La situazione è mutata da poco, quando Apple ha finalmente aperto alla vendita del prodotto, con tempi di consegna in 2-4 settimane. La disponibilità per il ritiro negli Apple Store è invece datata 23 gennaio 2017. Se temevate di non riuscire ad acquistare il monitor al prezzo scontato di 1049€ (rispetto ai canonici 1399€), non avete di che preoccuparvi, dato che il termine del periodo promozionale è stato fatto slittare fino al 31 marzo 2017. Dunque gli sconti permarranno, sia sui display LG, sia sugli accessori che abbiamo già elencato in questo articolo.

Come spiegare la scelta? Può certamente aver avuto un peso l'imbarazzante situazione che si stava delineando a causa della mancata disponibilità dell'LG UltraFine 5K, ma potrebbe esserci dietro anche una motivazione più importate. Sarà forse che nei primi mesi dell'anno vedremo finalmente la parte desktop della lineup Mac aggiornata? Che pure iMac, Mac mini e Mac Pro avranno bisogno degli Apple adapters per interfacciarsi con il resto dell'universo tecnologico? Probabilmente è così, d'altronde è stata intrapresa una strada e difficilmente vedremo Apple tornare sui propri passi; inoltre le recenti indiscrezioni di Mark Gurman confermerebbero il prosieguo della transizione. Non ci resta che scoprire se e in quale misura la gamma desktop vedrà dei tagli alla "connettività tradizionale" fatta di USB-A, Slot SD e HDMI; per i portatili, invece, il dado è già tratto.