I dispositivi indossabili sono entrati nella quotidianità di moltissime persone: ci sono quelli più smart che comunicano ogni instante con lo smartphone ma anche quelli più semplici come un banale contapassi. Lo Xiaomi Mi Band si avvicina sicuramente alla seconda categoria: economicissimo e funzionale è un braccialetto scelto da molti, tra cui il sottoscritto. Io sono rimasto alla versione precedente ma consiglio, a chi deve ancora acquistarlo, di dirigersi verso il più recente Mi Band 2 (spesso nel nostro canale Telegram @SaggeOfferte si trovano codici sconto, quindi vi consiglio di darci un occhio).

xiaomi-mi-band-cardiofrequenzimetro-copertina

Tutt'ora ho preferito non spendere centinaia di euro per uno smartwatch, per cui mi sono "accontentato" di un semplice conta passi/fitness tracker, tra l'altro uno dei più economici. Nonostante sia dotato di rilevatore di battito cardiaco, il Mi Band 1S non consente una misurazione continua durante l'attività e nemmeno quella casuale nella giornata (come fa l'Apple Watch). Grazie ad Alberto, co-conduttore di Motorcast insieme al sottoscritto e a Luca Zorzi, ho scoperto una semplice ed economica soluzione al mio problema.

xiaomi-mi-band-cardiofrequenzimetro-screenshot

Con l'applicazione Mi HR il braccialetto di Xiaomi verrà rilevato dalle applicazioni di fitness come cardiofrequenzimetro Bluetooth. Non c'è nulla di complicato da fare: basta aprire l'applicazione e premere il pulsante "start". Non appena sullo schermo appariranno le pulsazioni, saremo pronti per selezionare il dispositivo dalle impostazioni del Runtastic di turno. Può capitare che il collegamento con il Mi Band non avvenga, per risolvere è sufficiente effettuare una sincronizzazione con l'app ufficiale Mi Fit.

xiaomi-mi-band-cardiofrequenzimetro-in-uso

Con uno degli ultimi aggiornamenti, Xiaomi ha aggiunto la modalità running che introduce il supporto alla misurazione continua del battito. Purtroppo questa funzione non può essere traslata ad applicazioni terze, per cui ritengo l'app Mi HR ancora molto utile. Per utilizzarla appieno è necessario un acquisto di soli 0,99€, altrimenti il monitoraggio funzionerà per 15 minuti a sessione, un ottimo metodo per poterla testare gratuitamente. Grazie a questo stratagemma riesco ad utilizzare il mio Xiaomi Mi Band 1S come cardiofrequenzimetro senza problemi e con una spesa che definirei ridicola. L'app è compatibile con tutte quelle più note per la corsa o l'attività fisica in generale, funziona anche con il Mi Band 2 (ringrazio Andrea e Fabrizio che me lo hanno confermato) e non crea problema con altre periferiche Bluetooth come auricolari o cuffie.