screen800x500-1

Dopo più di due anni di sviluppo e il grande successo riscontrato dalla controparte per iOS, Readdle, la software house ucraina che ha realizzato grandi app per Mac, iPad e iPhone come PDF Expert, Documents e Scanner Pro ha finalmente rilasciato Spark per macOS sul Mac App Store. Il client di posta entra a gran voce nel marasma delle alternative a Mail, venendo addirittura segnalato fra le scelte della redazione che cura i contenuti della piattaforma.

Su macOS ritroviamo le stesse funzionalità tanto apprezzate su iOS, quali la possibilità di disabilitare la ricezione delle notifiche per le newsletter, posticipare quelle per le email più importanti in modo che fungano da promemoria e affidare all'app l'organizzazione smart delle cartelle, di modo da intervenire poco e niente sulle impostazioni.

schermata-2016-12-01-alle-10-06-20

La UI ricalca quella cui gli utenti iOS sono abituati, ovviamente rivista e corretta per essere fruita con un diverso sistema di input quale il mouse o il trackpad. È possibile, fra le altre cose, configurare più firme (che verranno suggerite in base all'account con cui vengono usate più spesso), scegliere quante anteprime mostrare nei box New, Pin e Seen, impostare nuove Quick Reply e quali comportamenti associare agli swipe. Tutte le preferenze delle impostazioni possono essere sincronizzate con più computer tramite iCloud. Di non meno importanza è la possibilità di cercare i messaggi fra le caselle email con il cosiddetto linguaggio naturale: ad esempio, è possibile inserire stringhe di ricerca come "Tutte le email con allegato ricevute da Maurizio".

Purtroppo, manca la possibilità di richiedere le ricevute di lettura, di salvare i messaggi in formato .eml semplicemente con un drag and drop e il supporto alla posta elettronica certificata, così come le integrazioni con Dropbox e altri servizi già presenti su iOS. Ad ogni modo, Readdle assicura che presto le due versioni saranno al pari fra loro e che la release 2 per macOS è già in sviluppo.

screen800x500

Sto provando Spark per macOS già da diverso tempo come beta tester e posso confermare che il client è sempre stato stabile sin dalla prima build. Anche a regime, cioè gestendo i miei 7 account di posta, non ho mai notato un rallentamento, né si sono verificati crash dell'app. Purtroppo, però, alcune limitazioni come il non poter salvare i messaggi in formato .eml rendono Spark un po' troppo limitata per l'uso in alcuni settori professionali, come il mio. Per tutti gli altri, invece, è più che consigliata, se non altro per il filtro alle notifiche delle newsletter e la leggerezza e la velocità del programma.