La strada per il riscatto è ancora lunga, per HTC. Dopo svariati anni di ottime performance, l'azienda taiwanese è da tempo entrata in una spirale negativa, con modelli che non fanno faville nelle vendite e si trovano spesso a combattere contro rivali complessivamente meglio riusciti. Tanti correttivi sono stati tentati, cercando di presentare prodotti più all'altezza delle aspettative, riducendo le spese non ritenute necessarie (e purtroppo per i suoi lavoratori anche la sede fisica italiana è rientrata tra queste) e ottenendo l'importante commessa produttiva da Google per i Pixel. Oggi si prova a mettere un altro tassello per rilanciarsi, con la presentazione di due nuovi smartphone: U Ultra e U Play.

A regnare nel duo è U Ultra. Si tratta di un top di gamma, a partire dalla costruzione, con bordi in alluminio e vetro curvo sia per la scocca anteriore sia per quella posteriore. Ci troviamo davanti a un pannello LCD da 5,7" con risoluzione 2560x1440. La peculiarità è al di sopra, invece, dove si trova uno schermo touch secondario da 2", in cui vengono visualizzate notifiche e icone per azioni rapide. Un'idea interessante, che segue quella analoga implementata da LG sul modello V20 e sul predecessore V10. Dove HTC vuole differenziarsi è nell'uso dell'intelligenza artificiale, denominata Sense Companion, mostrando i contenuti più pertinenti per l'utente e assistendolo nelle operazioni quotidiane (l'AI interviene anche per i comandi vocali). Sotto al display principale è presente invece il tasto home col sensore d'impronte digitali.

Guardando all'interno, U Ultra dispone di un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 821, affiancato da 4 GB di memoria RAM. Lo spazio di archiviazione base è piuttosto generoso, con 64 GB, espandibili in qualsiasi momento tramite microSD. Chi vuole di più subito potrà optare per la variante da 128 GB. Il comparto fotografico primario è affidato a un sensore retroilluminato "UltraPixel" da 12 MP, dotato di apertura f/1.8, autofocus laser + rilevamento di fase, stabilizzazione ottica, flash a doppia tonalità e supporto RAW. HTC fa molta enfasi sulle capacità della fotocamera, specialmente per gli scatti con bassa luminosità ambientale. La registrazione video avviene in 4K, coadiuvata da ben 4 microfoni per l'audio; non mancano opzioni per lo slow motion, anche se a 720p. Davanti è stato implementato un sensore da ben 16 Megapixel, con cattura filmati 1080p.

Altro ambito su cui a Taiwan premono è quello sonoro. Confermati come da tradizione dei più recenti top di gamma HTC gli altoparlanti BoomSound, con piccoli tweeter e woofer separati per risaltare tanto le frequenze alte quanto quelle basse. Scompare il jack cuffie da 3,5 mm, affidando il compito che ricopriva a USB-C e Bluetooth. La tecnologia USonic promette di adattare il suono della capsula auricolare alla conformazione dell'orecchio dell'utente, fornendo la miglior resa possibile. Essa si basa sull'emissione di un impulso audio da parte del dispositivo, che viene catturato da microfoni dedicati e dunque analizzato per capire dove l'algoritmo dovrà effettuare le ottimizzazioni. Completano la dotazione 4G LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi 802.11ac a doppia banda, NFC e una batteria da 3.000 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 3.0. Il sistema operativo preinstallato è Android 7.0 con interfaccia proprietaria Sense.

Molto del design di U Ultra viene ripreso anche dal fratello minore U Play, insieme ad alcune caratteristiche sopra illustrate come USonic. Essendo però un modello di gamma media, molti compromessi sono inevitabili. Lo schermo secondario qui non è presente e quello primario scende a 5,2" 1080p. Anche il SoC cambia, diventando qui un MediaTek Helio P10, con 3 o 4 GB di RAM a seconda della variante. 32 o 64 GB invece per l'archiviazione, mantenendo comunque l'espandibilità con microSD. Fotocamera posteriore e anteriore hanno lo stesso sensore, da 16 Megapixel con apertura f/2.0, autofocus a rilevamento di fase e registrazione 1080p. L'assenza del marchio UltraPixel si riflette anche sulle funzionalità ridotte rispetto al modello top. Presente un flash a doppia tonalità per coadiuvare di notte la fotocamera principale. Scende leggermente infine la batteria, da 2.500 mAh per U Play.

Il primo ad arrivare sul mercato sarà U Ultra, sul sito HTC a partire da metà febbraio. Prezzo non proprio leggero, dato che parliamo di ben 749 € per l'edizione base da 64 GB. Le colorazioni disponibili saranno blu, nero e rosa; per avere quella zaffiro occorrerà passare alla variante da 128 GB, il cui costo non è stato ancora specificato. Chi si accontenterà di U Play dovrà invece sborsare 449 €, sempre da metà febbraio e con le medesime tonalità tra cui scegliere. Mancherà al lancio Sense Companion, che arriverà in un successivo aggiornamento software.