Alla vigilia dell'apertura del CES di Las Vegas (che da domani inizierà i lavori per gli operatori del settore e per i media) Samsung ha presentato i nuovi modelli dell'apprezzata linea Galaxy A, che, quindi, guadagna il suffisso 2017. Ricalcando quanto già fatto negli anni passati, i dispositivi si differenziano tanto per le specifiche tecniche quanto per le dimensioni dello schermo, pur mantenendo caratteristiche comuni come il telaio metallico e la scocca in vetro curvo, oltre al tasto frontale con lettore di impronte digitali.

La vera novità della serie Galaxy A riguarda il comparto fotografico: sia la fotocamera anteriore che quella posteriore hanno un sensore da ben 16 megapixel con focale f/1.9. Inoltre, per semplificare lo scatto dei selfie, Samsung ha pensato di rendere il pulsante di cattura non ancorato allo schermo, di modo che si possa premere in un qualsiasi punto del display indipendentemente dalla posizione di scatto assunta. Per gli amanti delle Stories di Instagram, i programmatori hanno inserito anche un Food Mode, che permette di ottimizzare e migliorare i colori delle immagini per valorizzare gli scatti dei cibi.

Inoltre, per la prima volta per la gamma, tutti i dispositivi sono certificati IP68, il che garantisce la resistenza all'acqua e alla polvere. Per quanto concerne la connettività tutti i terminali supportano la tecnologia LTE cat. 6, il Bluetooth 4.2 e il Wi-Fi fino alla versione a/c. I sensori presenti, invece, sono i classici accelerometro, quello di prossimità, la bussola, quello di luminosità ed il barometro.

Infine, tutti i telefoni sono dotati di slot per microSD fino a 256 GB, porta USB-C e tecnologia Fast Charge, oltre alla tecnologia always on display che consente agli utenti di dare un'occhiata veloce all'orario e al calendario senza dover accendere lo schermo. Non manca anche il supporto a Samsung Pay, sia tramite NFC che MST, disponibile nei Paesi in cui il servizio è attivo.

Le differenze fra i tre smartphone sono poche, ma, in alcuni casi, consistenti: se l'A7 e l'A5 si differenziano solo per le dimensioni del display SuperAMOLED Full HD  (5.7" nel primo caso e 5.2" nel secondo) e per la capacità della batteria (3.600 mAh nel primo caso e 3.000 nel secondo), condividendo il SoC da 1.9 Ghz octa-core, 3 Gb di RAM e 32 GB di memoria di massa, il Galaxy A3 è, invece, depotenziato. Infatti, oltre al display SuperAMOLED HD da 4.7", il piccolino monta un SoC da 1.6 Ghz octa-core, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, oltre ad una batteria da 2.350 mAh e due diverse fotocamere: quella posteriore è da 13 megapixel con f/1.9, l'anteriore, invece, è da 8 megapixel con f/1.9.

Tutti e tre i Samsung Galaxy A saranno disponibili già da questo mese a partire dal mercato russo nelle colorazioni Black Sky, Gold Sand, Blue Mist e Peach Cloud ad un prezzo ancora da definire. Nei giorni seguenti, invece, sarà lanciato nel resto del mondo.