Lo scenario on demand italiano è in continuo miglioramento e quasi tutti i principali servizi internazionali sono ormai approdati nel nostro Paese: l'ultimo in ordine di tempo è Amazon Prime Video, seppur con un'offerta ancora limitata rispetto a quella Oltreoceano (ma è compresa nel costo del Prime annuale, pertanto finché sarà così non si guarda in bocca al caval di fatto donato). Per diverso tempo, tuttavia, il problema non è stata solo l'assenza dei player di rilievo. Anche alcuni di quelli già presenti sono stati in una modalità definibile scolasticamente "l'alunno ha le potenzialità ma non si applica". Può rientrare in questa categoria l'ex-Sky Online, diventata Now TV lo scorso giugno. Graduali passi avanti ci sono stati nel tempo, come un set-top-box dedicato, l'aggiunta di nuovi canali e pacchetti, un'app per smartphone, ma per quasi tre anni tutto si è limitato alla definizione standard. Una scelta anacronistica che oggi è finalmente stata superata col lancio dell'offerta HD.

Per chi ha di recente sottoscritto un abbonamento alla piattaforma Vodafone TV, questa mossa non risulterà nuovissima, dato che lì Now TV era già in HD. Si può in un certo senso dire che gli utenti Vodafone, oltre a godere di un'anteprima commerciale, hanno fatto da tester per le ultime settimane di preparativi prima di estendere l'alta definizione a tutta l'utenza del servizio OTT targato Sky. Preparativi che in generale hanno richiesto più del previsto, dal momento che la miglioria era stata promessa entro il 2016.

In cosa consiste l'offerta HD di Now TV? Se si utilizza il servizio e si ha sottoscritto uno o più pacchetti tra Intrattenimento, Serie TV e Cinema, i canali compresi nel proprio piano avranno anche una versione a 720p, disponibile in una sezione dedicata, mentre i contenuti on demand saranno serviti a 1080p. La copertura lineare riguarda tutte le emittenti dei già menzionati ticket, ad eccezione di Sky Sport 24, Disney Junior e Nick Jr, che rimarranno disponibili solo in SD. Se per gli altri due la scelta è comprensibile, non avendo nemmeno su Sky satellitare un feed in HD ed essendo destinati a bambini piccoli, per Sport 24 è una limitazione strana dal momento che la versione in alta definizione è già attiva da anni e di fatto viene utilizzata per il downscale a SD, come avviene anche per gli altri canali dei pacchetti Sport e Calcio. Proprio questi per ora rimarranno a risoluzione standard, un'occasione persa per chi come il sottoscritto avrebbe desiderato guardare gli eventi sportivi a una qualità superiore (non che l'attuale sia comunque male, anzi, si tratta di un buon SD, posto che connessione e servizio siano stabili).

Venendo alla parte commerciale del discorso, ecco la parte più dolente. Il piano HD sarà un pagamento aggiuntivo rispetto al pacchetto già sottoscritto, per la precisione 2,99 € al mese. La buona notizia è che tutti i clienti di Now TV con almeno uno attivo tra i tre pacchetti principali o che lo attiveranno entro il 28 febbraio godranno della versione in alta definizione inclusa senza alcun sovrapprezzo fino all'eventuale disattivazione del rinnovo automatico; le sottoscrizioni dal 1° marzo prevederanno la gratuità dell'opzione solo col trio completo Intrattenimento+Serie+Cinema. Ulteriori iniziative promozionali destinate alle nuove utenze sono la presenza dell'HD già nella prova iniziale gratuita di 14 giorni e la possibilità di avere combinazioni di 2 o 3 ticket con uno sconto di 5 € al mese per tre mensilità. Se si vuole anche il Now TV Box, è possibile approfittare del bundle che prevede il dispositivo e tre mesi di un pacchetto a scelta con HD a 29,99 €. In aggiunta al già menzionato box, il servizio a 720p/1080p potrà essere usufruito pure su console e Smart TV Samsung, mentre su smartphone e tablet rimarrà il solo SD.

Un cambiamento importante, doveroso per un servizio online moderno, in un mondo che a dire il vero sta già guardando al 4K. La speranza è che quanto avvenuto nella giornata odierna sia il primo di una lunga serie di graditi miglioramenti che Sky andrà ad apportare a Now TV, tanto in termini di contenuti (in primis estendere l'HD a Sport e Calcio) quanto di stabilità.