In questa settimana a Las Vegas si tiene la consueta fiera annuale dedicata agli operatori video professionali, il NAB. Le maggiori case produttrici hanno introdotto varie novità in vista di questo evento e anche DJI ha voluto dire la sua con 3 prodotti diversi.

DJI-RoninMX-H6D

Nonostante la recente introduzione dei Goggles, DJI non sta certo con le mani in mano e il nuovo Drone con fotocamera da 100MP ne è la prova. Realizzato in stretta collaborazione con Hasselblad (si, quella Hasselblad di cui si vocifera che DJI detenga la maggior parte delle azioni) questo super drone è basato sulla piattaforma Modula 600 Pro ed è un esacottero modulare ad alte prestazioni sul quale è montato il gimbal Ronin MX con una Hasselblad H6D-100C, ovvero la mostruosa medio formato da 100MP. Con questa mossa DJI conta di rivoluzionare completamente la fotografia aerea ad altissima risoluzione, forse uno degli ultimi campi di applicazione degli elicotteri attrezzati per riprese, anche se portarsene a casa una non sarà sicuramente economico. Sommando il prezzo del Drone (5699€), del Gimbal (1799€) e sopratutto della fotocamera (28900€) si ottiene una cifra davvero impegnativa: 36398€. La disponibilità non è stata ancora confermata ma si parla del terzo trimestre del 2017.

Il Ronin 2 è l'evoluzione del primo modello e porta il livello di stabilizzazione ed espansibilità su più alte vette. Già perché questo nuovo gimbal è pensato per essere molto versatile negli utilizzi, può essere appeso ad un JIB, ad un sistema di cavi o ad un imbracatura steadycam o ancora montato su auto. E anche utilizzabile semplicemente a mano, ovviamente. Nuovi motori ad alta coppia garantiscono una precisione e una portata uniche sul mercato, capace di reggere le pesanti RED Dragon, Sony FS7 o Canon C300 anche con lenti fino a 400mm. Le specifiche parlano inoltre della presenta di Bluetooth, GPS, doppia batteria capace di alimentare anche la fotocamera collegata, pannello touch integrato e ricevitore 2,4/5,8GHz. Tutte nuove anche le modalità di ripresa intelligenti, che consentono di impostare il campo visivo e ottenere delle riprese controllate e precise come ad esempio nei timelapse con movimento, panoram,a ecc... Il prezzo e la disponibilità non sono stati ancora comunicati ma ci si può iscrivere alla newsletter nella pagina di presentazione per ricevere informazioni non appena saranno disponibili.

Ultimo prodotto, di certo il meno costoso, è l'Hard disk realizzato in collaborazione con Seagate, il Seagate DJI FlyDrive. Questo prodotto non è innovativo come i precedenti ma dà la misura di quanto DJI si impegni per fornire ai propri utenti tutti gli strumenti necessari per lavorare. L'hard disk è una semplice unità da 2TB con lettore di schede microSD UHS-II, utilizzabile per trasferire al volo i file dalla memoria del nostro drone. È costruito con stile rugged e dispone di un bumper in gomma e cavo USB-C integrato nello stesso. La connettività è appunto USB 3.1 con cavo di tipo C ed è compatibile anche con le porte Thunderbolt 3. Il disco sarà rilasciato questa estate al prezzo indicativo di 130€ ed incluso nel prezzo troveremo una licenza per 2 mesi di Adobe Première CC.