L'Europa torna per alcuni giorni centro di anteprime globali da parte dei colossi dell'elettronica. La fiera IFA 2017 di Berlino è l'occasione per lanciare nuovi prodotti importanti, se non direttamente top di gamma (come avverrà tra poco nel caso di LG). Nelle scorse ore ci ha pensato Samsung a scaldare i motori, presentando non solo tanti elettrodomestici, ma anche e soprattutto la sua prossima offensiva sul fronte indossabili, a partire dallo smartwatch Gear Sport.

Questo orologio va a rispondere alle esigenze di coloro che si aspettavano da Samsung un prodotto molto più votato all'attività fisica rispetto alle serie S3 Classic e Frontier, anche grazie alla scocca in metallo conforme allo standard militare statunitense MIL-STD-810G e resistente all'immersione in acqua fino a 5 atmosfere. Nonostante questo focus sportivo, mantiene un aspetto piuttosto gradevole e moderno. Lo schermo è un pannello AMOLED da 1,2 pollici, con risoluzione 360x360 e protetto da Gorilla Glass 3. All'interno troviamo un SoC dual-core da 1 GHz (non viene specificato il modello esatto da Samsung, ma presumiamo si tratti di un Exynos come nei Gear S3), affiancato da 768 MB di memoria RAM e 4 GB di spazio di archiviazione. Fatta eccezione per il 4G, la connettività è praticamente completa, comprendendo Bluetooth 4.2, Wi-Fi 802.11n, NFC e GPS. Buona anche la dotazione di sensori, comprendente accelerometro, giroscopio, luminosità, barometro e battito cardiaco. La batteria è da 300 mAh, con supporto alla ricarica senza fili.

Il sistema operativo al cuore del Samsung Gear Sport, così come di quasi tutti gli smartwatch rilasciati dall'azienda, è il proprietario Tizen. Può essere sincronizzato sia con Android che con iOS, sfruttando inoltre l'integrazione con altri prodotti software e hardware Samsung, come elettrodomestici smart o anche i visori Gear VR. Potrà inoltre essere utilizzato per le transazioni monetarie attraverso la piattaforma Samsung Pay, nei Paesi dove è presente. Due le colorazioni in cui sarà disponibile, nero e blu, con cinturini intercambiabili da 20 mm. I prezzi al momento non sono stati comunicati, essendo atteso sul mercato per ottobre.

A chi preferisce invece un dispositivo con minori fronzoli, dedicato quasi completamente all'esercizio fisico, Samsung propone il Gear Fit2 Pro. Evoluzione della serie già esistente, questa smartband è dotata di uno schermo AMOLED da 1,5" su cui vengono visualizzate tutte le principali informazioni in tempo reale, con possibilità di interazione touch. Internamente non ha molto di che invidiare al Gear Sport, dato che ritroviamo stesso processore e spazio di archiviazione, con l'unica rinuncia nella RAM che scende a 512 MB. Tutti i componenti in termini di connettività e sensori già descritti per il prodotto maggiore, ad eccezione di NFC, li si ritrovano pure qui. Analogo discorso per la certificazione MIL-STD-810G e l'impermeabilità fino a 5 ATM. La batteria integrata è da 200 mAh. Due le misure disponibili, small e large, così come le colorazioni, nero e rosso. Il Gear Fit2 Pro farà il suo debutto nei negozi entro fine settembre, al prezzo di 299 €.

Sottoposti ad aggiornamenti anche gli auricolari wireless Gear IconX. Le novità principali risiedono nella presenza di 4 GB interni, che consente di utilizzarle come lettori multimediali in proprio, e nell'autonomia aumentata, che può arrivare sino a 7 ore continuative se si sceglie proprio la modalità standalone (si scende a 5 ore invece per il Bluetooth). Riponendole nel case, dotato di una sua batteria, è possibile ottenere un'ora aggiuntiva in pochi minuti di ricarica. Tenendo premuto su un auricolare, sarà possibile effettuare il controllo vocale anche per la riproduzione offline dei brani. Anche per il fitness possono volendo fare a meno di uno smartphone collegato, raccogliendo grazie all'accelerometro integrato i dati di esercizio (periodicamente comunicati all'utente durante allo svolgimento) che verranno poi sincronizzati. I nuovi Gear IconX saranno disponibili a partire da ottobre nelle colorazioni nero, bianco e rosa.