Durante l'evento Apple appena tenutosi nel nuovo Steve Jobs Theater, a lato degli indiscussi protagonisti iPhone 8 e iPhone X (pronuncia: "ten"), è stata presentata una nuova serie di Apple Watch e un rinnovato modello di Apple TV. Ma andiamo con ordine.

Usando una metafora, si potrebbe dire che Apple Watch è maturato a tal punto che con la nuova Series 3 si è conquistato l'indipendenza da iPhone, almeno parzialmente. Il nuovo Apple Watch Series 3 arriva in due varianti, una che potremmo definire tradizionale, ed una dotata di accesso alla rete cellulare, sfruttando tuttavia lo stesso numero telefonico associato ad iPhone. Diciamolo subito: quest'ultima versione non è – al momento – prevista in arrivo sul mercato italiano. Il sistema, che prevede la condivisione dello stesso numero telefonico di iPhone sulla e-SIM virtuale di Apple Watch, per funzionare deve avere evidentemente il supporto degli operatori telefonici, e dunque tale feature impiegherà un certo lasso di tempo (e di generazioni?) per essere disponibile a livello globale. Da quanto si legge sulla pagina di supporto Apple dedicata, i Paesi dove verrà in un primo momento venduta la versione con e-SIM integrata sono: USA, Canada, Porto Rico, Australia, Francia, Germania, Giappone, Svizzera, UK e Cina – e solo con determinati operatori telefonici che, come scritto nelle note a piè di pagina, devono essere gli stessi presenti sulla SIM di iPhone. Dunque, per esempio, poiché al momento in Francia l'unico operatore supportato è Orange, solo gli utenti che avranno un piano telefonico con Orange su iPhone potranno sfruttare la rete cellulare su Apple Watch.

I modelli di Apple Watch dotati di rete cellulare si contraddistinguono per la tinta rossa della corona digitale

Ma torniamo alla realtà e parliamo di quanto effettivamente arriverà in Italia a breve, ovvero Apple Watch Series 3 in versione standard. Il nuovo modello è nel design del tutto simile al precedente, mentre all'interno troviamo il nuovo processore dual-core S3 e il chip wireless W2 in grado di gestire Bluetooth 5, Wi-Fi e connettività cellulare. Non manca ovviamente il GPS, ma si aggiunge qui l'altimetro barometrico, assente sulla precedente generazione. Infine, l'assistente virtuale Siri sarà in grado di rispondere verbalmente e non solo mostrando informazioni a schermo.

Apple Watch Series 3 arriverà sul mercato in versione Sport con cassa in alluminio color argento, grigio siderale ed oro (dalle immagini direi un oro che tende al rosa). Sarà disponibile anche la versione Nike+ con quadranti e cinturini personalizzati. Le versioni Hermès ed Edition, invece, saranno acquistabili solo nella controparte con e-SIM integrata, e dunque assenti per il momento in Italia. Apple Watch Series 3 sarà preordinabile dal prossimo 15 settembre al prezzo di 379€ per la versione con cassa da 38mm e 409€ per quella con cassa da 42mm. Le spedizioni partiranno il 22 settembre, mentre l'uscita del nuovo sistema operativo watchOS 4 è prevista per il 19 dello stesso mese. Rimane in commercio Apple Watch Series 1, non dotato di GPS, resistenza all'immersione e schermo più luminoso, al prezzo di 279€ e 309€ per le versioni da 38 e 42mm. Come di consueto, insieme al lancio dei nuovi Apple Watch sono stati presentati nuovi cinturini, tra cui spicca il modello Sport Loop realizzato in nylon intrecciato e con sistema di aggancio simile al Loop in maglia milanese.

Veniamo dunque a parlare di Apple TV, il set-top-box di Cupertino che in Italia è presente in versione castrata, data l'assenza di Siri per questo dispositivo. L'Apple TV che trovavamo in commercio fino a ieri continuerà ad essere venduta, al prezzo di 159€ e con archiviazione di 32GB. A lato troviamo ora la nuova Apple TV 4K che, come si può ben intuire dal nome, porta i contenuti in risoluzione Ultra HD sullo schermo del salotto. Non solo, questa è compatibile anche con il formato HDR, nello specifico sia con lo standard aperto HDR10 che con il licenziatario Dolby Vision. Durante il keynote è stato specificato che tutti i contenuti acquistati su iTunes in versione HD verranno tramutati gratuitamente in versione 4K, qualora disponibile.

All'interno della nuova Apple TV 4K è presente il processore A10X Fusion e, a differenza del modello base di quarta generazione, porta il Bluetooth alla versione 5 ed aggiunge il dual-band simultaneo su Wi-Fi. Apple TV 4K sarà disponibile dal 22 settembre, con preordini aperti dalle 09:01 del 15 settembre, in versione 32GB e 64GB rispettivamente al prezzo di 199€ e 219€.