Quando qualcuno mi chiede che smartphone Android comprare lo indirizzo sempre sui prodotti Huawei o Honor, visto che coniugano un design piacevole con un ottimo hardware ad una buona ottimizzazione del software. I prezzi sono poi abbastanza contenuti, soprattutto per i dispositivi di fascia alta, anche se non più allo stesso livello di qualche anno fa. Del resto è normale, considerata l'enorme crescita del marchio in termini qualitativi, che non ha più nulla da invidiare alle altre big del settore.

A quanto pare, questa politica ha premiato l'azienda cinese, che lo scorso mese di luglio ha scalzato Apple nella classifica dei maggiori produttori di cellulari al mondo, posizionandosi al secondo posto subito dietro la coreana Samsung. Pur con tutti i complimenti dovuti a Huawei per il risultato, esso va comunque inquadrato nell'attuale contesto di mercato: il terzo quadrimestre dell'anno è notoriamente quello più debole per Apple, visto che si avvicina il consueto lancio settembrino dei nuovi iPhone e quindi la domanda per il modello in commercio cala parecchio.

Non bisogna poi dimenticare che il successo di Huawei è dovuto anche alla moltitudine di prodotti: come hanno fatto notare alcuni analisti, nessuno dei suoi dispositivi rientra ancora nei 10 modelli di smartphone più venduti al mondo. Del resto, proprio lo stesso mese di luglio vede ancora in testa entrambi gli iPhone 7, seguiti da due Oppo, il Galaxy S8, lo Xiaomi Redmi Note 4X, l'S8 Plus e (sorpresa!) iPhone 6. Agli ultimi posti della top 10 si posizionano invece il Samsung Galaxy J7 Prime e il Galaxy A5 2017. Inoltre, considerato pure lo strettissimo margine di differenza nelle percentuali, la situazione potrebbe ribaltarsi nuovamente a favore di Apple con la commercializzazione di iPhone 8, 8 Plus e iPhone X, la cui presentazione si terrà fra soli sei giorni. Dal canto suo, Huawei sta già predisponendo contromisure col Mate 10 in arrivo il 16 ottobre. Sarà una sfida molto interessante da seguire.