Oserei dire che, subito dopo l'iPhone X, il dispositivo più chiacchierato dell'anno è stato il Nokia 3310. La rivisitazione di una storica icona ha suscitato simpatie e perplessità, insieme a buoni riscontri nelle vendite. Vi era però una carenza fin troppo evidente, nel mondo odierno, ovvero il 3G. Rilasciare nel 2017 un telefono, anche non smart, dotato della sola connettività GSM lo rende ben poco a prova del futuro. Negli Stati Uniti e in Australia, le vecchie reti sono già state spente da mesi. Già alla presentazione HMD/Nokia aveva comunque promesso di pensarci, riguardo un'eventuale variante 3G, ed è arrivata. Il Nokia 3310 3G, così è chiamato, si presenta esteticamente quasi simile all'altra variante. Le differenze principali, oltre alle reti di terza generazione (la velocità massima dovrebbe essere HSDPA), sono un lieve aumento della memoria interna (da 16 a 64 MB, niente di trascendentale, sia benedetto lo slot microSD) e un aggiornamento dell'interfaccia software. Il resto rimane invariato, il che è accettabile per quasi tutto, vista la natura sempliciotta del prodotto. L'unica cosa è che, considerati i 69 € (tasse escluse) richiesti, secondo me un upgrade del sensore fotografico da 2 a 5 Megapixel si sarebbe potuto fare, considerato il costo produttivo ormai irrisorio di componenti così basici. Sarà per la prossima volta.