Nelle scorse ore Nest, divisione del gruppo Alphabet dedicata alla domotica, ha presentato durante un evento dedicato le sue ultime novità per il settore. Il focus è principalmente sulla sicurezza, con l'arrivo di un kit specifico denominato Nest Secure. Si tratta di un pacchetto costituito da tre dispositivi strettamente integrati tra loro: Nest Guard, Nest Detect e Nest Tag.

Nest Guard è il componente primario, pensato per essere collocato all'ingresso di casa come sistema di autenticazione. È dotato di un tastierino numerico per la digitazione del codice salvato, ma può essere configurato per accettare anche accessi tramite l'app Nest su smartphone o appoggiando il Nest Tag. Dispone di un sistema di allarme con rilevatori di movimento e può essere programmato per lasciare un periodo di tempo di "tolleranza" o attivarsi in base a una specifica routine giornaliera. Gli avvisi in caso di mancata autenticazione o movimenti sospetti vengono notificati sul telefono dell'utente permettendo l'azione più appropriata. Sempre dall'app Nest possono essere disattivati eventuali Tag smarriti. Il Guard lavora a stretto contatto coi sensori Nest Detect, da apporre a porte e finestre. Essi sono dotati di un pulsante per silenziare temporaneamente l'allarme in caso di uscite improvvise, nonché di una luce di cortesia che si attiva la sera al passaggio.

Il sistema Nest Secure opera collegato a Wi-Fi e rete elettrica, ma in caso di necessità può contare su una connessione dati cellulare (opzionale, $5 al mese o $50 all'anno) e una batteria integrata, permettendo il prosieguo dell'operatività fino al ripristino dei servizi. Potrà inoltre essere integrato con prodotti di terze parti aderenti al programma "Works with Nest", esteso con l'occasione anche alle serrature grazie alla nuova cooperazione con Yale. Nel kit iniziale sono previsti un Nest Guard, due sensori Nest Detect e due Nest Tag. Disponibile negli USA da novembre, sarà proposto al costo di $499. Qualora risultassero necessari, ogni Nest Detect aggiuntivo costerà $59 mentre i singoli Tag avranno un prezzo di $25. L'arrivo in Europa avverrà nel corso del 2018.

L'altro nuovo ingresso della famiglia Nest è Hello, un campanello smart dotato di videocamera, microfono ed altoparlante. Grazie alla rilevazione del movimento può subito individuare la presenza di una persona nei paraggi, inoltrando una notifica sullo smartphone o tablet del proprietario di casa. La risoluzione della videocamera è in HD e la cattura audio prevede sistemi di cancellazione del rumore per aumentare la qualità. Molto simpatica la funzionalità che permette di configurare risposte preregistrate, da utilizzare in caso di necessità (alzi la mano chi tra i potenziali acquirenti non sta già pensando alla classica «Non siamo interessati»). Nest Hello arriverà negli Stati Uniti a partire dai primi mesi del 2018, prezzo da definire; successivamente sbarcherà pure nei mercati europei, incluso il nostro.

L'ultimo prodotto presentato è in realtà una variante di uno già esistente, ovvero la Cam IQ introdotta lo scorso maggio. Ora Nest la propone anche in una versione per il montaggio all'esterno, con le medesime caratteristiche tecniche (e la necessità dell'abbonamento Nest Aware per alcune funzionalità) della controparte interna. La Nest Cam IQ per esterni arriverà a novembre al prezzo di 379 €. Solo per gli USA è prevista una promozione speciale che l'aggiunge al kit Nest Secure, portando il totale a $598. Segnaliamo infine l'arrivo in inverno di un aggiornamento software che porterà Google Assistant sulle Cam IQ interne, sfruttando così le sinergie con la più celebre tra le consociate Alphabet.