Lo scorso maggio Microsoft ha lanciato la nuova generazione di Surface Pro, promettendo configurazioni dotate di connettività 4G nel corso della seconda metà dell'anno. La promessa è stata onorata nella giornata odierna: il colosso di Redmond ha infatti ufficializzato nell'ambito dell'evento Future Decoded svoltosi a Londra la variante LTE Advanced, con un occhio soprattutto all'uso aziendale in questa prima fase di vendita.

Come prevedibile, il Surface Pro LTE Advanced non presenta variazioni estetiche né tecniche rispetto il modello tradizionale, al di là del comparto per le connessioni dati mobili. Nonostante la presenza di processori Intel, per il chip di rete Microsoft ha scelto di rivolgersi a Qualcomm, col suo X16. Utilizzato anche da altri prodotti di fascia alta, esso offre velocità elevate, previo supporto da parte dell'operatore telefonico, ma soprattutto una copertura globale con 20 bande di frequenze supportate. Per il resto, prosegue a far vede quanto riportammo a maggio.

Il debutto commerciale è previsto a partire da inizio dicembre, Italia inclusa, sui soli canali di vendita business. Due saranno le configurazioni principali, di cui al momento sono noti i prezzi statunitensi: Core i5 Kaby Lake con 4 GB di RAM e 128 GB di archiviazione a $1149 e 8/256 GB a $ 1449. Non è chiaro se saranno previste opzioni BTO che permettano di passare a Core i7 o a maggiori tagli di memoria, disponibili sulle versioni Wi-Fi. I privati che intendessero acquistarlo dovranno aspettare, dato che per la vendita al dettaglio non ci sono ancora informazioni precise e salvo sorprese è da escludere che se ne parli prima dei primi mesi del 2018.