Il titolo che ho scritto deriva da una ricerca che io stesso ho fatto qualche mese fa e che mi ha portato a risultati che secondo me non sono corretti. Sappiamo che il modello LTE non è ancora venduto in Italia e che questa è l'unica opzione disponibile per i modelli superiori allo Sport. Chi preferisce l'acciaio, come il sottoscritto, ha tre possibilità: aspettare (dovrebbero arrivare nel 2018), prendere il 2 (ma avrebbe poco senso oltre ad essere difficile da trovare nuovo al giusto prezzo), acquistarne uno "straniero". Quest'ultima opzione è stata ampiamente sconsigliata da tutti perché l'ipotesi universalmente accreditata è che i modelli LTE funzionino solo nel paese di origine. Ma siamo davvero sicuri?

Io volevo il modello in acciaio a prescindere dall'LTE, che mi interessa relativamente poco visto che non sono sicuro possa meritare il costo medio aggiuntivo di $10/€ al mese per la funzionalità di sdoppiamento virtuale della scheda (passatemi per ora questa definizione errata). Ho però avuto l'occasione di acquistarlo in Svizzera tramite un amico, dove quello con cinturino in maglia milanese costa 749 CHF, ovvero 650€. A prescindere dal fatto che si possa giudicare un prezzo eccessivo per uno smartwatch, in Italia è difficile trovare un Series 2 con cinturino in plastica che costi meno, per cui ho deciso ugualmente di prenderlo. Ho rischiato, certo, ma prima ho acceso il cervello e fatto le mie personali considerazioni al di là di quello che si sente dire in giro.

Per prima cosa vediamo cosa dice Apple, iniziando da questa frase:

Apple Watch Series 3 with cellular lets you make a call, send a text, and stream music — all without your phone. To cover the LTE and UMTS bands used around the world, there are three separate cellular models, each tailored to the locale where it is sold.1 There is no single model that supports roaming worldwide. To see which networks in your country or region offer cellular service for Apple Watch, refer to the chart below.

Come si può chiaramente intuire, dovendo sfruttare la linea dati cellulare ed operando queste a diverse frequenze in vari paesi, non esiste un unico modello di Apple Watch LTE che si possa usare ovunque. Con smartphone e tablet Apple è riuscita a limitare al minimo i modelli aumentando il numero di bande supportate, mentre con il Watch non è ancora così. Il diagramma a cui Apple fa riferimento alla fine di quel testo, mostra tre differenti modelli LTE (sei considerando le varianti 38/42mm) e quelli A1889 (38mm) e A1891 (42mm) sono disponibili in Francia, Regno Unito, Germania e Svizzera oltre che in Australia e Giappone.

apple-watch-3-models

Non risulta l'Italia perché da noi non lo vendono ancora, ma è chiaro che si aggiungerà proprio su questa lista viste le frequenze in gioco e che, dunque, è lo stesso modello. Sfatato il primo falso mito, passiamo alla più spinosa questione che riassumerei con limitazioni software. Sempre sul sito Apple, nelle note relative ai modelli LTE leggiamo:

Wireless service plan required for cellular service. Apple Watch and iPhone service provider must be the same. Not available with all service providers. Not all service providers support enterprise accounts; check with your employer and service provider. Some legacy plans may not be compatible. Prepaid plans are not supported. Coverage dependent on carrier network. Roaming is not available outside your carrier network coverage area. Contact your service provider for more details. Check www.apple.com/watch/cellular for participating wireless carriers and eligibility.

Qui sono elencate una serie di indicazioni abbastanza chiare: serve un piano dati cellulare dello stesso operatore sull'Apple Watch LTE e sull'iPhone connesso, ma non tutti offriranno questa soluzione. E ancora: non sono supportati tutti i servizi legati ad account aziendali, quelli troppo vecchi o di prepagate, e la copertura dipende dalla rete dell'operatore. Infine: il roaming non è disponibile al di fuori della rete dell'operatore. Qualcuno qui legge una frase che assomigli vagamente a questa: "l'Apple Watch Series 3 LTE potrà funzionare solo con gli operatori del Paese in cui lo smartwatch viene acquistato"?. Io no. Ma proprio per niente. Eppure sento ripetere questa a cosa a pappagallo da mesi. Ovvio che non si dica neanche il contrario in modo chiaro, ma secondo me hanno tutti frainteso. Ad esempio, la questione del roaming significa solo che se io lo attivo in Italia con un operatore nostrano e vado dove questo non ha copertura allora la parte LTE dell'Apple Watch non funzionerà.

Come ho anticipato, io lo avrei preso a prescindere perché stavo tenendo un vecchio primo modello solo per il colore acciaio che uso molto di più e con più piacere del nero, ma ho trovato più logico vendere sia quello che il 3 Sport per prendere il 3 LTE in Svizzera (dove per giunta il caricatore è identico al nostro). Qual è il risultato?

apple-watch-lte-italia

Qui vedete le schermate dell'iPhone X collegato al mio Apple Watch LTE, dove è regolarmente presente la voce "Cellulare" anche se l'ho attivato direttamente in Italia, con lingua italiana e regione Italia, al cui interno si legge (ed è una parola grossa visto che è scritto in nero su grigio scurissimo..) che "TIM al momento non supporta l'opzione per Apple Watch". E sottolineo "al momento". Anche qui devo sfatare un falso mito, perché molti dicono "eh, ma c'è sui Samsung da una vita!" senza considerare che la soluzione proposta da Apple è leggermente diversa in quanto non si tratta di un doppio virtuale della SIM fisica ma una specie di estensione. Ergo non sono ancora stati definiti accordi commerciali o le sfumature tecnologiche per fare funzionare il tutto anche in Italia. Cosa che, comunque, dovrebbe avvenire nel 2018 con la distribuzione dei modelli LTE in moltissimi altri paesi (non c'è una lista, ma se non siamo stati nella prima tornata difficile pensare che si possa andare oltre la seconda).

cover-apple-iphone-x17

Per ritornare alla domanda iniziale, tutti vi hanno detto che "no, non funzionerà". A me sembra che qui ci siano ben più dei classici tre indizi che fanno una prova, ma voglio comunque evitare di fare lo stesso errore degli altri sostituendomi ad Apple e facendo finta di poter avere certezze in merito. Io ci metto la mano sul fuoco che funzionerà, ma è la mia e se mi dovessi scottare, pazienza. Non mi piacerebbe invece che fossero le vostre ed è l'unico motivo per cui lascio la risposta aperta e vi invito a fare da voi il classico 2+2. Posto ovviamente che la questione vi interessi... ma quello è un altro discorso.