Come si fa: avviare un download di uTorrent da remoto con DropBox

Ieri parlando dell'applicazione GrabBox (che si appoggia a DropBox per la gestione degli screenshot), MACchigianOSX se ne è venuto fuori in un commento con un'idea molto pratica per avviare download di uTorrent in remoto sfruttando sempre lo stesso servizio. Personalmente non ci avevo pensato e ho trovato la sua soluzione molto interessante e dimostra ancora una volta come con DropBox (o servizi analoghi) ed un po' di creatività, si riesca a fare molto più di ciò che si immagina.

uTorrent è una leggera, semplice e veloce (dai miei test più di applicazioni simili) per scaricare file torrent. Non approfondiamo il discorso di cosa sia lecito scaricare e cosa no, lo lascio al vostro buon senso. Tuttavia oltre alla pirateria i torrent sono sempre più usati anche per condividere file "ufficiali" piuttosto pesanti (come le macchine virtuali o i firmware ad esempio).

Nelle preferenze di uTorrent si trova la possibilità di avviare automaticamente i download dei file .torrent identificati in una cartella:

torrent

Selezionando un percorso all'intero di DropBox, potremo aggiungere dei file .torrent da qualsiasi computer attraverso l'interfaccia web del servizio. Il file sarà sincronizzato con il computer su cui è impostato quell'account e uTorrent (se attivo ovviamente) partirà automaticamente con il download. Una seconda funzione, se abilitata, sposterà il file nel cestino a download iniziato. Per cui, sempre da remoto. alla sparizione del file nel web browser si potrà verificare la cancellazione del .torrent e capire che tutto sta proseguendo come dovrebbe.

Attenzione a non impostare invece il percorso di download su DropBox perché attivereste un continuo ciclo di upload e download durante la progressione dello scaricamento.

Ringrazio MACchigianOSX per aver condiviso l'ottima idea e vi dico come l'ho invece implementata nella mia rete. Il mio account DropBox principale è molto corposo e non mi andava di attivarlo anche sul Mac mini di casa, dove volevo usare questo "sistema". Ho per cui creato un secondo account solo per il Mac mini ma ho condiviso una cartella tramite le funzioni del servizio via web, con l'account di MacBook Pro ad iMac. In questo modo da studio su qualsiasi dei miei computer posso mettere un file in quella cartellina e a casa uTorrent sul Mac mini avvierà il download.

Il tutto è veramente semplice da realizzare e particolarmente comodo per chi abbia un computer sempre acceso a disposizione.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.