Apprendo da Macitynet che Google ha introdotto in Docs la possibilità di aprire in visualizzazione nuovi formati:

  • Microsoft Excel (.XLS and .XLSX)
  • Microsoft PowerPoint 2007 / 2010 (.PPTX)
  • Apple Pages (.PAGES)
  • Adobe Illustrator (.AI)
  • Adobe Photoshop (.PSD)
  • Autodesk AutoCad (.DXF)
  • Scalable Vector Graphics (.SVG)
  • PostScript (.EPS, .PS)
  • TrueType (.TTF)
  • XML Paper Specification (.XPS)

Come potete notare oltre ad aggiornamenti per la suite Office di Microsoft, appaiono anche i documenti di Apple Pages i .dxf di Autocad e, tra gli altri, importante menzione anche per i .psd di Photoshop ed gli .ai di Illustrator. Ho fatto una prova con un psd della CS5 ed effettivamente si apre senza problemi:

nuovi formati per google docs

Per scrupolo ho voluto tentare anche con un .dwg di Autocad, ma non va. È necessario prima esportare in .dxf. Funzionale anche la visualizzazione dei file di Pages dal momento che rimane in vettoriale ed è anche possibile selezionare i testi per un copia e incolla.

pages in google docs

Certo non si tratta di modifica, ma comunque è un'ottima possibilità in più offerta da Google Docs, che cresce continuamente sul fronte delle funzioni. Dando un'occhiata alla pagina con le funzioni introdotte di recente non si può che rimanere positivamente impressionati: http://www.google.com/google-d-s/whatsnew.html

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.