QuickDraw promette di rivoluzionare il cambio obiettivo

Uno degli aspetti più problematici per i fotografi "in azione" è il cambio dell’obiettivo: bisogna portarsi dietro la seconda lente, avere un piano di appoggio e cercare di essere il più rapidi possibile per evitare di far arrivare polvere sul sensore. C'è chi utilizza degli Sling o "marsupi" per ricreare una base su cui posare gli elementi durante l'operazione, mentre, i più fortunati, hanno un assistente che rende tutto molto più semplice. Quale fotografo non ha mai desiderato un sistema più rapido e sicuro? Che ci crediate o no, alcuni giorni fa ho iniziato a studiare una soluzione con un amico ingegnere ma, mentre ancora si ipotizzavano varie possibilità, ecco che vien fuori l'idea che cercavo su KickStarter: QuickDraw.

quickdraw

Si tratta di supporti agganciabili alla cintura che replicano le baionette dei sistemi Nikon o Canon. Si può così attaccare un obiettivo come si farebbe sul corpo macchina, in massima sicurezza. Senza zaini e borse, basterà dotarsi di un paio di QuickDraw, mantenendone uno vuoto, e l'operazione di cambio lente potrebbe diventare facile come bere un bicchiere d'acqua... almeno stando a quanto si vede nel video di presentazione:

Il team QuickDraw spera di raccogliere la cifra di $100.000 ed offre ai donatori più generosi (da $80 in su) uno o più pezzi dell'innovativo accessorio. Le spedizioni dei primi esemplari sono state fissate tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, per cui non ci sarà da attendere molto per scoprirne l'effettiva utilità. Noi siamo impazienti di provarlo.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.