Apple acquista WiFiSlam per migliorare la localizzazione GPS indoor

Il Wall Street Journal dà notizia della recentissima acquisizione della startup WiFiSlam ad opera di Apple. Con una cifra vicina a 20 milioni di dollari, la casa della mela ha deciso di far propria la tecnologia che consente di ottenere una localizzazione in tempo reale all'interno degli edifici, con una tolleranza di soli 2,5 metri.

wifi-slam

WiFiSlam è nata nel 2011 e con soli 2 anni di vita alle spalle si è presentata come una buona occasione per Apple di ottenere tecnologie (nonché uomini) utili nella competizione con Google. L'azienda di Cupertino non ha fornito indicazioni in merito ma è chiaro che si tratta di una ghiotta implementazione per il proprio sistema di localizzazione e mappe, una "via breve" per rimettersi in pari con Maps – che già offre da tempo qualche spunto di navigazione indoor – e per progettare eventuali servizi futuri di guida o interazione al chiuso.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.