HoloBack aggiunge il tasto indietro agli iPhone 6 e 6 Plus

holoback

I progetti su KickStarter spuntano come i funghi e alcuni sono davvero originali. In queste ore nella sezione tech sta spopolando la pellicola HoloBack, che aggiunge il tasto indietro ad iPhone 6 e 6 Plus. Avete capito bene, ma non è un tradizionale pulsante quanto un "trucco" realizzato sfruttando il touchscreen. In pratica all'interno della pellicola, che è realizzata in vetro temperato, si trova un collegamento conduttivo dalla zona a sinistra del tasto home fino a quella in cui si trova tipicamente il tasto indietro nelle interfacce di iOS.

haloback

Si tratta a tutti gli effetti di un workaround, ma che dovrebbe essere abbastanza efficace visto che le app per iPhone seguono delle linee guida standard e tutte hanno quel bottone nello stesso punto. Tuttavia si possono prevedere degli svantaggi, ad esempio se tocchiamo quella zona dalla home screen, andremo sempre a lanciare l'app che si trova in alto a sinistra invece di ottenere un indietro. Insomma, non è una soluzione "pulita", ma sembra abbia stuzzicato molti potenziali acquirenti visto che il tetto di $20.000 è stato rapidamente superato raccogliendo ben $127,500. Gli slot a prezzo scontato per gli early bird sono andati via da un pezzo, ma la pellicola si può acquistare ancora per $17 invece dei $49 che dovrebbe avere una volta arrivata sul mercato. Se siete interessati trovate tutti i dettagli sulla pagina di HoloBack.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.