Recensione: Xiaomi Hybrid Dual Driver, auricolari dal prezzo impossibile

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Roberto D’Orta, Luca Zeggio, Nicola Vettoretti, Andrea Cozza, Federico Bruno, Stefano Collenghi, Cesare D’Abbicco.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

xiaomi-hybrid-confezione

Ritorniamo a parlare di Xiaomi, ma questa volta non per uno smartphone. L'azienda cinese ha realizzato decine e decine di prodotti nei più disparati settori, anche se purtroppo la distribuzione in Italia latita e si deve ricorrere o ad importatori non ufficiali oppure all'acquisto diretto in Cina. L'anno scorso ho provato gli auricolari Piston 3, che per la loro fascia di prezzo mi hanno decisamente colpito. Anzi, a voler essere sinceri, suonano meglio di molti altri che costano oltre il doppio e che non sono altrettanto ben rifiniti e pratici (è davvero comoda la custodia da trasporto). Qualche settimana fa – o forse mesi oramai, ho perso il conto – è uscito il modello Hybrid, che costa qualcosa in più e non ha la custodia. Come è possibile?

xiaomi-hybrid-gommini-2

Dentro la scatola troviamo gli auricolari di colore argento e 3 coppie di finali di diversa dimensione. Le similitudini con i Piston 3 sono diverse, come per il filo in nylon dal connettore al controller e in silicone da questo agli auricolari, la cui forma sembra piuttosto simile. Guardandoli più da vicino emergono però tante piccole differenze, una costruzione migliore (con camera acustica in metallo) e soprattutto una maggiore ergonomia una volta indossati con i gommini della giusta dimensione.

xiaomi-hybrid-auricolare

Rimane purtroppo identico il controller, dove i tasti sono piuttosto piatti e facili da confondere. È bello, non lo metto in dubbio, però non è molto pratico. Va anche ricordato che su iPhone non funzionano i tasti volume, essendo auricolari nati abbinarsi prevalentemente agli smartphone Android.

xiaomi-hybrid-controller

La caratteristica più importante degli Hybrid è quella di possedere due driver, con l'obiettivo di migliorare le frequenze basse e il rendimento generale. Ero un po' scettico, sarò sincero, perché ho provato altri auricolari del genere ma solitamente costano tanto, mentre qui si tratta quasi di spiccioli.

xiaomi-hybrid-musica

Li ho testati per settimane su diversi smartphone, sia iOS che Android, e vi dico solo questo: sono incredibili. La differenza rispetto ai Piston 3 è schiacciante, anche chi non ne capisce niente di audio la noterà immediatamente. Non che i primi suonino male, ma qui i bassi sono proprio su un altro pianeta e tutto l'audio risulta essere più caldo e corposo. La cosa bella, inoltre, è che non viene meno la chiarezza e la resa delle frequenze medio-alte.

xiaomi-hybrid-auricolari

Conclusione

Prendete il tutto con le pinze se siete amanti dell'alta fedeltà, sempre di auricolari parliamo e per giunta dal prezzo stracciato, ma una cosa è innegabile: non esiste nulla che suoni così bene in questa fascia di mercato, né in quella subito dopo. L'audio è arioso, pulito anche al massimo (attenzione alla sorgente, ovviamente), con un bel volume, un timbro caldo ben sostenuto da bassi pronunciati ed una buona resa anche dei medio-alti, che sono quasi cristallini. Ho tenuto gli Xiaomi Hybrid incollati alle orecchie per diverso tempo e sono leggerissimi, comodi, stabili e sempre godibili, anche con i podcast. Peccato per l'assenza di una custodia, ma non la metterò nelle note negative, perché con questa qualità a fronte di una spesa di 17,50€ inclusa spedizione, sarei un folle a chiedere di più. Al massimo potrei suggerire a Xiaomi di fare anche una versione Deluxe dotata di custodia per qualche euro in più. Per concludere: se volete ascoltare bene la vostra musica e spendere poco comprateli ad occhi chiusi.

PRO
+ Leggerissimi ma con buona costruzione
+ Bel design
+ Gommini per ogni orecchio e ottima stabilità
+ Il dual driver si sente: audio corposo e incisivo
+ Microfono di buona qualità per le conversazioni telefoniche
+ Prezzo ridicolo in relazione alla resa sonora

CONTRO
- I tasti del controller sono difficili da individuare senza guardare

DA CONSIDERARE
| Su iPhone non funzionano i tasti volume
| Manca una custodia da trasporto

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.