Uno strano programma di riparazione per gli schermi di iPhone 6 Plus

iphonemalattiatouch

Ad agosto vi parlammo di una strana malattia che stava colpendo i display degli iPhone 6, facendo apparire difetti di visualizzazione ed interrompendo il funzionamento del touch screen. Ora Apple ha creato un programma di richiamo che sembra far riferimento a questo o ad un problema molto simile, anche se la struttura è piuttosto inusuale. Nelle premesse, infatti, viene chiarito che tale difetto può (secondo loro) presentarsi solo a seguito di ripetute cadute su superfici rigide.

Apple has determined that some iPhone 6 Plus devices may exhibit display flickering or Multi-Touch issues after being dropped multiple times on a hard surface and then incurring further stress on the device.

Proprio perché si parte da una condizione di colpa presupposta dell'utente, non viene proposta una riparazione in garanzia ma una ad un prezzo standard di 167,20€ (ovviamente inferiore rispetto al listino). Viene chiarito che chiunque presenti tali problemi rientra nelle condizioni del programma di riparazione, ma solo se lo schermo non è rotto. Nel caso in cui un utente avesse già provveduto a riparare il suo iPhone 6 Plus per questo problema, riceverà un rimborso pari alla differenza tra la cifra pagata e il forfait di 167,20€ stabilito da oggi. Maggiori dettagli sul sito Apple.

programma-vetro

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.