I benchmark di iPhone X fanno sfigurare qualsiasi altro dispositivo

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Luciano Meringolo, Massimiliano Bombonati.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Poco prima della presentazione di iPhone X, all'interno della banca dati online di Geekbench sono stati pubblicati i punteggi ottenuti da un iPhone 10,5 dopo aver eseguito i classici test. I risultati sono straordinari: il SoC A11 Bionic riesce a raggiungere un punteggio di 4061 in single core e addirittura 9959 in multi-core. Per comprendere meglio tali numeri, basta compararli con quanto ottenuto dai principali concorrenti: il Samsung Galaxy S8 arriva a 2024 punti in single core e a 6279 in multi, Huawei P10 raggiunge rispettivamente 1872 e 6292 punti.

Quel che colpisce di più, però, è il confronto fra il punteggio di A11 Bionic e quelli ottenuti dai processori x86 per computer: il MacBook Pro 13" di quest'anno raggiunge in single core 4036 punti, mentre in multi-core si ferma a 8869. Insomma, come si può vedere dalla tabella sottostante, Apple questa volta ha raggiunto e, in alcuni casi, superato i risultati di molte CPU di classe desktop. I Mac con processori interamente realizzati in casa e su base ARM fanno discutere da anni e le problematiche non sono da trascurare, tuttavia ogni passo sembra puntare in quella direzione.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.