Come si fa: quando Dropbox sparisce dal menu contestuale del Finder

Ci ho messo un po' a decidermi, perché sull'account gratuito di Dropbox avevo accumulato tanti GB nel periodo iniziale del servizio, ma alla fine ho deciso di passare alla versione a pagamento. Uno dei vantaggi dei piani in abbonamento è il supporto a SmartSync, funzionalità che consente di vedere in locale anche file che in realtà rimangono nel cloud. Questa è molto più utile dalla vecchia sincronizzazione selettiva, perché in quel caso l'intera cartella sparisce in locale e viene completamente ignorata dalla sincronizzazione. Ad esempio per i miei BluRay Rip che sto mandando su Dropbox per poterli visualizzare da Plex, ho una cartella impostata per essere mantenuta solo online dove carico i film che continuo a vedere nel Finder anche se non ci sono davvero e non occupano spazio.

dropbox-integrazione

Ora, questo è un esempio decisamente poco "pro" ma ovviamente lo stesso discorso vale anche per i video del lavoro, le fotografie e quant'altro. Il servizio in questione è in beta, bisogna richiederne l'attivazione anticipata, ma devo dire che funziona abbastanza bene. Il problema, semmai, è che ogni tanto le opzioni di Drobpox del menu contestuale spariscono. Non riguarda solo SmartSync, ovviamente, ma tutte le altre opzioni del servizio (per questo ve ne parlo). Non è chiaro se la colpa sia dell'estensione o di Sierra/High Sierra, ma se vi succede una cosa del genere non potrete più usare nessuna funzionalità sui file e cartelle del Finder, neanche un semplice condividi. Se provate a riavviare l'app o anche tutto il Finder non risolverete, ma la soluzione è molto più semplice.

dropbox-estensione-finder

Bisogna recarsi nel pannello Estensioni delle Preferenze di Sistema e da qui disattivare e poi riattivare l'integrazione di Dropbox con il Finder. Due clic e tutto ritornerà come prima. Certo è che non dovrebbe andare così, ma finché possiamo risolvere rapidamente, poco male.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram