Alcuni MacBook Pro 13" 2017 (senza Touch Bar) potrebbero essere soggetti a problemi hardware

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Walter Di Matteo, Maurizio Guerra.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Un po' di lavori extra potrebbero essere in arrivo per gli Apple Store e i centri assistenza. Come riporta MacRumors, è stata individuata una problematica per alcuni esemplari di MacBook Pro 13" del 2017, tutti privi della Touch Bar e dunque dotati dei tasti funzione fisici. Ma non è la tastiera il cruccio qui, o meglio, considerando le varie polemiche attorno, non è quello principale. Occorre guardare all'interno.

Pur non andando nel dettaglio del difetto tecnico che può portare alla necessità di assistenza, viene evidenziato come nel caso la sostituzione dovrà riguardare sia la memoria a stato solido sia la stessa scheda logica, il che se non rappresenta un rimpiazzo completo del Mac poco ci manca. Qualora fosse solo una delle due parti a mostrare problemi, non farà differenza: entrambe verranno sostituite. Oltre alla causa originaria, non è noto il numero effettivo di unità a rischio. Nel documento che Apple ha distribuito ai centri assistenza viene solo rimarcato che si tratta di un quantitativo limitato e che in ogni caso sia i modelli dotati di Touch Bar sia la precedente generazione sono completamente immuni e qualora evidenzino simili rotture saranno da ricondurre ad altri motivi. MacRumors ipotizza inoltre che i tempi di consegna recentemente allungatisi per un breve periodo potrebbero essere legati proprio ad una modifica produttiva che risolva il problema alla radice almeno sui nuovi lotti.

Nel caso l'utente con MacBook Pro 13" 2017 senza Touch Bar riscontrasse problemi nell'uso del computer o una totale indisponibilità dovuta ai soprammenzionati componenti, potrà richiedere senza costi aggiuntivi l'intervento in garanzia. Qualora invece il difetto si manifestasse fuori garanzia, scenario attualmente impossibile in Europa essendo i modelli in vendita da solo un anno e non due, la sostituzione gratuita sarebbe coperta dall'eventuale AppleCare+ acquistata in precedenza. In tutte le altre situazioni, o in presenza di danni dovuti a liquidi o colpi, l'assistenza prevederà un extra costo.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.