Recensione: StarTech Dock Thunderbolt 3 Dual 4K con lettore SD, il migliore di tutti

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Manuel Cipolotti, Luca Stauder, Francesco Fanti, Stefano Savarè, Elias Beccu, Gregorio Seidita, Fabrizio Giraudo.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Spiego subito il titolo, perché molti di voi avranno usato o usano quotidianamente Dock Thunderbolt 3 senza troppi problemi e si chiederanno se sono impazzito. Ebbene non è così, e ve lo dice uno che ha usato cinque diversi dock Thunderbolt 3 e con tutti ha avuto un problema in particolare: il video 4K via DisplayPort. Che sia il dock di OWC, Elgato, Belkin e anche il vecchio modello di StarTech, tutti i precedenti andavo a sentimento con i monitor. Qualche display consumer magari funzionava, ma con monitor UHD di alta qualità, tipo quelli di Dell o BenQ che uso solitamente, si avevano un sacco di problemi. Con risoluzioni QHD o FHD no e anche il 4K a 30Hz viene gestito senza problemi (con la riduzione di banda dello standard DisplayPort 1.1), ma passando ai 60Hz si va in contro ad oscuramenti casuali dello schermo o altri problemi di visualizzazione, per questo ho sempre usato i miei precedenti dock con convertitori video (spesso HDMI) a partire della T3/USB-C passante, visto che in questo modo non ho riscontrato difetti.

Tali problemi non sono noti a tutti ma io credo che i produttori li conoscano bene pur non dipendendo da loro. Con Thunderbolt 1 e 2 i dock avevano una saltuaria instabilità con l'erogazione della corrente sulle porte, che causava disconnessioni. Con quelli di terza generazione questi problemi sono rimasti e se ne sono aggiunti altri. In particolare pare siano i chip di Intel a non essere ancora perfettamente maturi e quando non è colpa loro allora è perché si è creata incompatibilità con i chip che gestiscono la USB-C "inclusa" all'interno della Thunderbolt 3. Io però insisto, perché trovo troppo comodo collegare il portatile ad un solo cavo ed avere immediatamente uno schermo esterno grande, tastiera e mouse dedicati e così ho provato il nuovissimo prodotto realizzato da StarTech che, mi avevano anticipato, possiede un chip perfezionato di ultima generazione.

Il design è abbastanza tipico per i prodotti di questa categoria, anche se ho apprezzato la struttura di metallo a C con i piedini antiscivolo alla base. È ancora un po' difficile da trovare in commercio perché di recente introduzione e il nome troppo simile a quello del modello precedente non aiuta, così come il codice univoco che non è facile da memorizzazione (TB3DOCK2DPPU). In dotazione si trova più o meno quel che ci si aspetterebbe, compreso il classico cavo Thunderbolt 3 "corto", che sembra una prassi per tutti, ma c'è un'aggiunta comodissima ovvero un cavo da USB-C a DisplayPort, la cui funzionalità vedremo più avanti. L'alimentazione è esterna e c'è un cavo abbastanza lungo con presa schuko.

Frontalmente si trova una USB-A 3.0 (quelle "vecchie" che ancora usano tutti...), un pratico connettore audio da 3,5mm per cuffie/microfono e poi, meraviglia delle meraviglie, un lettore Secure Digital. Sì, lo so, sono di parte, ma averlo perso con i MacBook Pro sottiletta dal 2016 in poi mi ha parecchio urtato. Inoltre questo lettore (che ovviamente supporta anche le microSD con un banale adattatore) è compatibile con le più recenti schede di memoria UHS-II. Insomma, una manna dal cielo per chi ci ha a che fare tutti i giorni, anche più volte al giorno, come un fotografo.

Gradevole il colore grigio siderale esterno ed il profilo trapezoidale con fori di areazione, ma andiamo sul retro per vedere tutto il resto delle porte. Iniziamo da sinistra con ben 4 USB-A 3.0, che si sommano a quella frontale per un totale di 5. Poi abbiamo una porta USB-C, una prima Thunderbolt 3 (in uscita) ed una seconda su cui collegare il MacBook Pro (quindi in entrata). Non è facile trovare altri dock con tre porte di questo formato e soprattutto che alimenti il portatile con Power Delivery fino a 85W. Questo di StarTech, quindi, carica completamente anche i Pro da 15" (che richiedono massimo 87W, ma con 85 si va bene ugualmente).

In aggiunta a ciò troviamo una sempre utile Gigabit Ethernet, proprio vicino alla USB-C e, in fondo, una DisplayPort 1.2 nativa. Ora, cosa vorreste sapere? Lo chiedo perché il punto fondamentale di questo prodotto è uno solo: funziona. Ho connesso due monitor 4K entrambi a 60Hz sfruttando la porta DP diretta e il cavo USB-C/DP in dotazione (utilissimo proprio per questo uso), oppure anche un monitor nativo USB-C in aggiunta a quello DP e non ho avuto i problemi tipici riscontrati negli altri Dock T3. Da notare che questo usa comunque il controller Intel  JHL6540 (Alpine Ridge) e non il più recente JHL7540 presente nei MacBook Pro 2018, per cui si usa senza problemi anche sui primi modelli del 2016, dove finora un risultato del genere ce lo sognavamo.

Mi sarebbe piaciuto avere una USB-C frontale, perché c'è nel modello precedente e la uso spessissimo, ma qui è pensata per il secondo monitor ed è più logico che stia dietro per non avere cavi a vista. Per il resto la qualità costruttiva è eccellente, il design riuscito e l'ergonomia perfetta. Un cavo Thunderbolt 3 più lungo non avrebbe certo guastato, però il portatile lo si collega senza troppa fatica se lo si vuole tenere in modalità clamshell (coperchio chiuso). Se invece volete usare anche lo schermo interno del MacBook Pro, tenendolo più vicino, allora potrebbe essere necessario comprare un cavo leggermente più lungo per una maggiore libertà.

I più accorti potrebbero aver notato che manca un ingresso audio dedicato al microfono ma credo che StarTech abbia fatto la mossa giusta proponendone uno singolo a tre canali, che supporta il collegamento di cuffie o auricolari con microfono incorporato. L'utilizzo tipico di questo dispositivo non è infatti quello di scheda audio su cui montare un set di casse fisse, cosa per la quale si può tranquillamente usare l'uscita nativa del Mac o, meglio ancora, un DAC di qualità come il Dragonfly Red, ma piuttosto come accesso rapido per saltuari usi nelle chiamate o la fruizione di video e musica nel caso si preferisca il cavo al Bluetooth.

Conclusione

Voto 4,5/5Dopo tutta una serie di dock Thunderbolt 3 che ho provato e con funzionalità incerta nel campo video, StarTech ha portato sul mercato quello che personalmente considero il primo prodotto davvero efficiente del suo genere. L'uscita DisplayPort funziona finalmente con qualsiasi monitor UHD a 60Hz senza intoppi e tramite la porta USB-C possiamo collegarne un secondo, sempre fino all'UHD 60Hz, senza riscontrare alcun difetto. In più offre una dotazione di porte completissima e con cinque USB-A sarà difficile aver bisogno di altro. Vogliamo andare alle note dolenti? Eh sì, perché una c'è ed è il prezzo. Il listino di 670,99€ è tale da giustificare lo sconforto nei potenziali acquirenti e il ripiego per soluzioni meno efficienti e complete, che si possono trovare dai 300 ai 400€ (quello di OWC qualcosa in più). Tuttavia ho parlato con StarTech che è riuscita ad attivare una promo temporanea sul noto sito Eprice applicando uno sconto del 42%. In sostanza per un numero limitato di pezzi ed alcuni giorni (non ho una data sicura per la fine della promo) alcuni di voi potranno acquistarlo a 389,99€ spedizione inclusa. Rimane un prodotto più costoso di un hub USB-C ma se vi serve davvero un dock Thunderbolt 3 a questo prezzo non potrete comprare nulla con una qualità comparabile, per cui non pensateci troppo se ancora vedrete l'offerta leggendo questa recensione. Dal canto mio non posso che assegnare le 4,5 stelle solo perché il prezzo di listino sarebbe davvero elevato, ma se dovessi considerare l'attuale offerta meriterebbe anche la mezza stella mancante. Come ho detto nel titolo, questo è il primo dock Thunderbolt 3 che funziona davvero in tutte le sue parti e che merita davvero di essere acquistato con la massima fiducia.

PRO
+ Compatto, robusto e con una buona ergonomia
+ Funzionalità perfetta dell'uscita video nativa DisplayPort 1.2 anche su UHD 60Hz
+ Possibilità di un secondo monitor UHD 60Hz tramite USB-C
+ PowerDelivery fino a 85W, perfetta anche per MacBook Pro 15"
+ Cavo USB-C / DisplayPort lungo incluso
+ Ben 5 porte USB-A 3.0, di cui una frontale
+ Comodissimo e performante lettore SD UHS-II
+ Pratico connettore audio a 3 vie per cuffie con microfono
+ Sempre utile la Gigabit Ethernet posteriore
+ Una Thunderbolt 3 passante per connessioni in cascata

CONTRO
- Il prezzo di listino è alto (per fortuna c'è un'ottima offerta temporanea!)

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram