AirPods 2: arriva la certificazione ufficiale Bluetooth (e il supporto 5.0)

Grandi assenti, ma poi non così tanto a sorpresa, dell'evento Apple di fine ottobre sono state le AirPods 2. Ad onore di Gurman, Kuo e soci, erano stati abbastanza chiari nel mostrare cautela riguardo un loro annuncio martedì scorso, vedendole più probabili nei primi mesi del 2019. E così salvo sorprese sarà. A Cupertino ovviamente non stanno però con le mani in mano e si portano avanti con le certificazioni, come quella Bluetooth.

apple-airpods-15

Come ha scoperto il sito indiano MySmartPrice, l'ente Bluetooth SIG ha ufficialmente certificato due nuovi modelli di AirPods, nomi in codice A2031 e A2032. Per quanto sia un passaggio pressoché obbligato per qualsiasi prodotto contenente la tecnologia Bluetooth, in sé non dice moltissimo. Rende però chiaro che le AirPods 2 saranno basate sulla versione 5.0 dello standard, che migliora soprattutto l'aspetto energetico e il range di copertura. In aggiunta a ciò, l'ottenimento di tale certificazione è un buon segnale per sostenere che il rilascio si sta avvicinando, dal momento che si tratterà molte probabilità di prototipi quasi definitivi in termini di hardware.

Oltre al Bluetooth 5.0, l'attesa è per un'altra tecnologia senza fili, quella Qi relativa alla ricarica. Sarà tuttavia legata al case e non agli auricolari, pertanto a meno che non vi siano pure modifiche estetiche la nuova custodia saprà ricaricare tranquillamente in modalità wireless i modelli attuali posti al suo interno. Più interessanti gli sviluppi relativi ai sensori biometrici, dato che Apple starebbe estendendo la registrazione del marchio AirPods anche in ambito fitness. Staremo a vedere al momento opportuno cosa porterà in dote la seconda serie.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.