Ci sono alcuni giorni dell'anno che necessariamente portano a far riflettere su determinati aspetti della nostra vita. Il periodo pasquale è da sempre quello più legato alla serenità e alla tranquillità: vuoi perché viene proprio primavera, vuoi perché è uno spartiacque fra la ripresa post natalizia e il rush finale verso le ferie estive, più votate, solitamente, al relax ed al divertimento. Nelle ultime ore mi è capitato di soffermarmi su quanto il lavoro e tutte le altre interferenze esterne possano influenzare negativamente la nostra vita: dopo aver raggiunto le 16 ore al giorno di impegni vari e senza riuscire a fermarmi anche nei weekend, stavo quasi per scoppiare.

Buona Pasqua a tutti da noi di SaggiaMente

Quindi, mi sono preso qualche secondo e ho riflettuto che con un po' più di organizzazione e, soprattutto, maggiore controllo della canoa nelle rapide degli eventi, si può far tutto. Sono passato, quindi, da uno stato di agitazione ad uno di serenità che, effettivamente, è l'unico stato d'animo che possa garantirci un minimo di controllo in positivo sugli eventi della vita. L'augurio che vi facciamo, dunque, è proprio quello di trovare fra una grigliata e una birra, un riparo dalla pioggia di pasquetta (almeno qui al sud...) e un viaggio per chi riesce a sfruttare il mega-ponte dei prossimi giorni, la vostra serenità. Col passare degli anni mi accorgo sempre di più che questo stato d'animo ha le sue radici negli affetti e nelle piccole cose della vita che, troppo spesso, trascuriamo.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.