L'ECG di Apple Watch salva la vita di chi non lo avrebbe mai pensato

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Carlo Fedeli, Antonello Cattide.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

La vita è strana: spesso ci pone di fronte a situazioni in-credibili, nel senso etimologico del termine. Spesso ci immaginiamo quasi immortali e fatichiamo a credere che il progresso tecnologico possa migliorarci realmente la vita, bollando molte novità come semplice marketing. In quest'ultima situazione si è trovato un cittadino tedesco che, pur utilizzando un Apple Watch, non ha mai ritenuto che l'app ECG implementata nel Serie 4 fosse realmente utile per individuare problemi cardiaci. Dopo che la funzione è stata abilitata anche in Europa, si è dovuto ricredere.

L'app ECG gli ha comunicato il rilevamento di sintomi tipici della fibrillazione atriale, così lui ha inviato il referto ad un amico cardiologo che gli ha suggerito una visita di controllo immediata. Il risultato dell'ECG completo ha confermato quanto rilevato dallo smartwatch, così che il medico gli ha potuto prescrivere per tempo una cura adatta per la patologia.

Le parole di commento del paziente sono state: "È vero, Apple Watch ha contribuito ad allungare la mia vita. Ora vedo tutto con occhi diversi". Non è la prima volta che Apple Watch ha contribuito a salvare la vita a qualcuno: già il solo rilevatore del battito cardiaco aveva messo in allarme altre persone prima dell'introduzione dell'app ECG che, lo scorso dicembre, ha già contribuito a preservare un'altra vita umana.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.