Samsung Galaxy A10, A20e, A40, A50, A70 e A80 senza notch con fotocamere ribaltabili

Oggi è una giornata importante per Samsung, che ha ufficializzato tutta la nuova gamma di smartphone della serie A, con prodotti anche molto diversi tra loro e che abbracciano tante fasce di prezzo, da 159€ a 670€. Inoltre c'è la chicca finale del New Infinity Display nel top di gamma A80.

Galaxy A10: 159€

Il primo gruppo parte dal Galaxy A10, un base gamma da 159€ con schermo 6,2" HD+, 2GB di RAM e 32GB di memoria (espandibili con microSD), fotocamera frontale da 5MP e posteriore da 13MP f/1,9 con Flash LED. Molto basico ma agguerrito per il prezzo e con una batteria da 3400mAh che potrebbe dare ottime soddisfazioni visto anche il SoC 8-core con frequenze tra 1,6 e 1,3 GHz. Il notch è del tipo a goccia, denominato Infinity-V.

Galaxy A20e: 189€

Sale di pochissimo il prezzo per il Galaxy A20e, che costerà 189€ ed avrà uno schermo leggermente più piccolo da 5,8", ma sempre HD+. Oltre alla maggiore densità del pannello si distingue per l'aggiunta di una seconda camera posteriore da 5MP f/2,2 (oltre a quella di 13MP), il miglioramento di quella frontale che sale ad 8MP, il sensore per l'impronta digitale sul retro e la ricarica rapida da 15W.

Galaxy A40: 259€

Facciamo ancora un passo in avanti con il Galaxy A40, modello che effettua il primo scarto considerevole grazie alla presenza di un display OLED da 5,9" FHD+. Qui migliora anche il SoC, leggermente più veloce, e raddoppiano sia RAM che storage, passando a 4/64GB. Pure le fotocamere sono nettamente superiori, con la principale che arriva a 16MP. La seconda è una super-grandangolare da 123° e quella frontale ha 25MP. Lo schermo in questo caso ha un notch di forma differente, denominato Infinity-U.

Galaxy A50: 359€

Il più costoso di questo primo gruppo è il Galaxy A50. Questo è però molto più completo sotto ogni punto di vista. Ha un display OLED da 6,4" FHD+, un SoC che raggiunge frequenze di 2,3 e 1,7GHz, 4GB di RAM ed uno storage che parte da 128GB (sempre espandibili). La fotocamera frontale rimane da 25MP ma sul posteriore sono tre, offrendo sia la ultragrandangolare che la modalità ritratto. Altro elemento distintivo è che questo ha il sensore d'impronta digitale sotto lo schermo.

Galaxy A70: 419€

Il Galaxy A70 porta l'asticella più in alto e il prezzo di listino sale a 419€. Qui abbiamo uno schermo più grande da 6,7" FHD+ sempre AMOLED con notch a forma di U, SoC ancora più veloce, 6GB di RAM con 128GB di memoria (espandibili), sensore d'impronta sotto lo schermo e riconoscimento del volto. Tre le fotocamere per avere "tutti i gusti": 32MP f/1,7 la principale, 8MP f/2,2 quella con 123° di angolo di campo e poi quella da 5MP f/2,2 per la profondità. Sale a 32MP anche la fotocamera frontale. Ottima la capacità di 4500 mAh della batteria e ovviamente c'è il supporto per la ricarica rapida. Una ulteriore aggiunta (di cui forse si poteva fare a meno) è l'assistente Bixbi.

Galaxy A80: 670€

In cima alla serie A si trova il Galaxy A80, smartphone con New Infinity Display completamente senza notch. Qui lo schermo da 6,7" è sempre un AMOLED da 6,7" FHD+, ma le tre fotocamere posteriori si sollevano meccanicamente e si girano sul frontale per i selfie quando necessario. Si possono quindi usare come camere frontali tutte le principali, che partono da quella migliorata con 48MP f/2,2 e poi proseguono con la 8MP da 123° e un sensore più evoluto con apertura f/1,2 per il rilevamento della profondità di campo. Migliora ulteriormente anche il SoC, sempre octa-core ma con frequenze più elevate, e la RAM sale a 8GB mentre la memoria rimane da 128GB ma purtroppo non è espandibile. Il lettore d'impronte è direttamente sullo schermo, supporta il rilevamento del volto e Bixby. Questa testa di serie costerà 670€ e tutti gli smartphone sono equipaggiati con Android 9.0 e One UI.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.