Sigma presenta 3 obiettivi per E/L-Mount, 3 per EOS-M e una fotocamera full-frame

Ieri Sigma ha tenuto un evento speciale a Tokyo presentando tantissime novità, compresa una One More Thing (di cupertiniana memoria) che era sfuggita ai leak dei giorni scorsi. Procediamo con ordine e andiamo ad analizzare le cose presentate partendo da un trittico di obiettivi progettati esclusivamente per mirrorless full-frame, che saranno disponibili sia con il solito innesto Sony FE che con il nuovo L-Mount, poi altri tre (ma questa volta APS-C) con attacco Canon EF-M e infine un corpo full-frame con attacco L a marchio Sigma.


I tre obiettivi qui sopra, già intravisti negli scorsi giorni grazie ai leak di nikoshita, arriveranno per la fine dell'estate. Nel dettaglio (partendo da sinistra) sono:

  • lo zoom Sigma 14-24mm F2.8 DG DN Art è già molto conosciuto in ambito reflex ed ora è stato ripensato da zero per sfruttare i vantaggi del sistema mirrorless. In più ha la particolarità di ospitare sul retro (la parte che va a collegarsi alla fotocamera) un portafiltri. Prezzo US: $1499
  • il Sigma 35mm F1.2 DG DN Art è la prima lente AF di questa apertura ad essere presentata sia per l'innesto E-Mount che per quello L-Mount full-frame. La ghiera che regola l'apertura può procedere a scatti o in modo fluido a scelta dell'utente, semplicemente spostando un selettore Prezzo US: $1499
  • il Sigma 45mm F2.8 DG DN è un obiettivo compatto e leggero – ma costruito comunque in metallo – appartenente alla serie Contemporary. Sarà probabilmente il primo fisso economico per L-Mount.

image courtesy of DPReview

Il secondo annuncio è stata del tutto imprevisto, ovvero un tris di lenti f/1.4 per il sistema EOS M: 16mm, 30mm e 56mm. Di questi non sono ancora state svelate le caratteristiche, i prezzi e la disponibilità, c'è solo l'immagine che vedete qui sopra e che farà certamente gioire i possessori di fotocamere Canon mirrorless APS-C. Ne sapremo di più nei prossimi mesi ma ho come l'impressione che questi obiettivi siano stati realizzati per "entrare nelle grazie" di Canon e poter progettare anche quelli RF per le sue full-frame. Comunque va detto che le EOS-M vendono molto bene in oriente, quindi un parco di potenziali acquirenti c'è ed è anche piuttosto affamato di ottiche fisse luminose vista la carenza di quelle native.

Una grossa novità è però arrivata alla fine e si tratta della Sigma fp (sigla che è acronimo di fortissimo pianissimo). La fotocamera adotta l'attacco L derivato dalla partnership tecnica con Leica e Panasonic, ha un sensore da 24,6MP retroilluminato ma con il classico schema Bayer (una fotocamera con sensore Foveon arriverà prossimamente). Il corpo è piccolissimo e pesa solo 370g ma è modulare e possiamo aggiungere vari "pezzi" per espandere le funzionalità e l'ergonomia. Il range ISO standard è 100-25600 ma si può scendere fino a ISO 6 (sì, Sei, non è un errore di battitura) o salire a 102400. Sono state diramate altre caratteristiche ma non tutte le specifiche, ad esempio per quanto riguarda i video si sa che la macchina è in grado di registrare in CinemaDNG 12 bit 4K@24p (tramite registratore esterno). Considerando le dimensioni, la forma del corpo e quest'ultima caratteristica, sembra quasi più il corpo nudo di una cinepresa da mettere in un cage, su un rig o farla volare su un drone.

Image Courtesy of DPReview

Ultima cosa, ma non per importanza, è la Roadmap rilasciata da Sigma che ci mostra i prossimi obiettivi in arrivo per il sistema L (che attualmente ha quasi più fotocamere che obiettivi). Entro la fine dell'anno saranno disponibili:

  • 35mm F1.2 Art
  • 14-24mm F2.8 Art
  • 45mm F2.8 Contemporary
  • 20mm F1.4 Art
  • 24mm F1.4 Art
  • 35mm F1.4 Art
  • 50mm F1.4 Art
  • 85mm F1.4 Art
  • 135mm F1.8 Art

Mentre gli obiettivi che saranno rilasciati nel corso del 2020 saranno:

  • 14mm F1.8 Art
  • 16mm F1.4 DC
  • 30mm F1.4 DC
  • 56mm F1.4 DC
  • 70mm Macro

Con tutte queste uscite entro il 2020 il sistema L-Mount avrà ben 14 obiettivi. di cui la maggior parte saranno fissi luminosi.

Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.