L'integrazione tra Apple Music ed Alexa è arrivata anche in Italia

È passata parecchia acqua sotto i ponti da quando, a fine novembre scorso, parlammo dell'allora fresco accordo tra Apple e Amazon per integrare Apple Music con Alexa, permettendo di utilizzare il servizio musicale di Cupertino su Echo e Fire attraverso il controllo vocale, come già Alexa era in grado di fare col prodotto di casa Amazon Music e con Spotify. Certo, ci si aspettava un rollout più rapido a livello globale, che invece ha sostato per diversi mesi nell'area anglosassone, con la sola eccezione del Giappone. L'attesa è però ora finita: da oggi Apple Music è supportato pure dalla versione italiana di Alexa, così come da quella francese, spagnola e tedesca.

Segnalato inizialmente nelle scorse ore da iPhoneItalia, il rilascio è in corso, seppur in maniera molto graduale. Dal nostro punto di vista, oseremmo dire fin troppo, dal momento che qui in redazione ancora non c'è alcun fortunato che trova Apple Music tra le opzioni dell'assistente virtuale Amazon. È solo questione di tempo, come confermato dallo screenshot sottostante che ci ha inviato su Twitter il nostro lettore eMa, che ringraziamo. Esattamente come nel caso degli altri due servizi supportati, l'integrazione con Apple Music va attivata attraverso la skill dedicata, che si collega al proprio ID Apple, e può poi essere resa la modalità predefinita di riproduzione musicale attraverso le impostazioni dell'app Alexa. Tutte le funzionalità principali sono supportate, non solo singoli brani, ma pure album e playlist, in base a generi musicali e artisti, nonché di Beats 1 e di tutte le altre stazioni presenti sul servizio musicale della mela. A questo punto rimane solo una domanda da porsi: aspettare HomePod in Italia ha ancora senso? Una risposta definitiva ed oggettiva non è possibile darla, ma di certo oggi uno dei suoi potenziali vantaggi esclusivi è svanito.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.