Dell sfida il Pro Display XDR con un IPS 32" 6K dalle specifiche modeste

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Edoardo Bottoni, Roberto Vazzoler.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Il CES continua a sfornare novità interessanti: dopo il Samsung Viewfinity S9, che si propone come alternativa allo Studio Display 27" 5K, ci pensa Dell a puntare più in alto con il suo nuovo 32" 6K UltraSharp che sfida il Pro Display XDR.

Dell non è nuova alle alte risoluzioni, nel suo catalogo ci sono anche monitor 8K, ma questo modello 32" 6K sembra fatto apposta per rispondere alle esigenze degli utenti Apple, offrendo ampia diagonale ed una risoluzione che garantisce una modalità Retina 2x intera.

A differenza di Samsung, che ha evidentemente ripreso anche il design di Apple, qui Dell ha mantenuto un approccio più coerente con il proprio linguaggio stilistico, aggiungendo una particolarità per lo spessore molto evidente del bordo superiore con  la camera circolare 4K HDR inclinabile di 20°.

Le specifiche includono il pannello 6K IPS da 32" 100% sRGB e 99% P3 e certificazione HDR600, quindi lo schermo è piuttosto standard e decisamente modesto rispetto al Pro Display XDR. Tuttavia consentirà a molte più persone di potersi permettere uno schermo 6K 32" anche piuttosto completo, visto che insieme alla camera c'è anche una coppia di speaker da 14W e due microfoni con cancellazione del rumore.

Valido anche il reparto connettività che, tra le altre cose, include una USB-C con ricarica fino a 140W, 2 Thunderbolt 4, HDMI 2.1 e una 2.5Gb Ethernet. Non abbiamo ancora il prezzo, ma la data di disponibilità è fissata per la metà del 2023. Se dovessi scommettere, direi che potrebbe costare meno di 2000€ visto che non ha né mini-LED né una luminosità importante, senza contare la differenza in termini di qualità dei materiali e design rispetto al Pro Display XDR.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.