[AGGIORNAMENTO] Puoi eseguire la stessa operazione creando una applicazione con Automator ed evitando di vedere apparire la finestra del Finder sul volume collegato ad ogni avvio: collegare un volume di rete all’avvio con Automator

In alcuni casi può essere necessario lavorare spesso su volumi di rete, tanto da voler fare in modo che tali unità vengano immediatamente ed automaticamente montate all'avvio del Mac.

Nel mio caso ho un webserver su cui sono localizzati tutti i siti aziendali su cui lavoro dal mio iMac 27", perciò tutti i programmi di sviluppo che uso, fanno riferimento a cartelle di rete che, se non immediatamente localizzate, generano errori.

Un altro — e più frequente — caso in cui il montaggio automatico di una unità di rete può essere molto utile si presenta quando vogliamo attivare il backup di Time Machine su un disco di rete (sia WiFi che Ethernet) non naturalmente supportato dal software Apple. Dunque, vediamo come si procede.

Innanzitutto il montaggio automatico dell'unità. La cosa è più semplice di quanto si possa immaginare, basta accedere a: Preferenze di Sistema / Account, e poi attivare il tab "Elementi login" . A questo punto accediamo all'unità di rete attraverso il metodo che preferiamo (dai "condivisi", dal "network" oppure con "cmd + k" via afp/smb) e trasciniamo l'icona del volume montanto (che troverete sul desktop se avete attivato Finder / Preferenze / Generali / Server Connessi) direttamente nell'area degli "Elementi login".

Come montare automaticamente all'avvio un volume di rte

Come montare automaticamente all'avvio un volume di rte

A questo punto basta un logout/login o un riavvio per vedere l'unità montarsi automaticamente.

Come sfruttare ancora meglio questa possibilità?
Se sapete cos'è e come funziona Time Machine, avrete notato che permette di selezionare come unità di backup solo quelle direttamente collegate al Mac (solitamente via USB/Firewire) oltre che naturalmente una TimeCapsule (ahimé piuttosto dispendiosa). Però se abbiamo un Hard Disk di rete vuoto (sia Wifi che Ethernet) o addirittura anche uno spazio adeguato su un Hard Disk di un altro computer accessibile via rete, non è un peccato non poterlo sfruttare con Time Machine?

Nell'articolo "I migliori programmi gratuiti per Snow Leopard: le utility", vi ho segnalato Secrets un programma, o meglio un pannello preferenze, che abilita molte opzioni nascoste del Mac, tra le quali "Show unsupported network volumes in Time Machine". Ed è proprio questa a risolvere il nostro problema. Installiamo il pannello preferenze Secrets, andiamo su Time Machine ed attiviamo l'opzione.

Attiviamo con Secrets il supporto ai dischi di rete per Time machine

Attiviamo con Secrets il supporto ai dischi di rete per Time machine

A questo punto attivando Time Machine, potremo scegliere come destinazione del Backup l'unità che vogliamo.

In conclusione:

  • abbiamo capito come montare automaticamente un volume di rete
  • abbiamo trovato il modo per usarlo come unità di backup per Time Machine
Ecco apparire tra le selezionabili anche la nostra unità di rete

Ecco apparire tra le selezionabili anche la nostra unità di rete

Alla prossima