Qualche giorno fa ho recensito il Lacie Grand da 1TB, un buon disco preso anche ad ottimo prezzo su APMShop.it, ma che non mi ha soddisfatto al 100% per via di una eccessiva rumorosità nel continuo parcheggiamento delle testine e la ridotta velocità dell'USB2.0.

Un utente mi ha segnalato invece ottimi risultati con il WD My Book Studio Firewire 800. Nel periodo di Natale l'ho trovato nel taglio da 1TB su Amazon.it a 132,55€, spedizioni incluse. Purtroppo ora non è più disponibile sullo stesso sito, ma si trova invece la versione da 2TB.

mybook studio

La confezione è molto curata e comprende alimentazione, cavo FW800, cavo USB2, adattatore FW400 (per compatibilità con vecchi Mac). Ma la particolarità del disco è sicuramente quella del display e-ink, visibile anche ad unità spenta e nel quale è riportato il nome dell'unità (modificabile a piacimento) e lo spazio disponibile:

wd my book studio

La struttura con effetto alluminio a forma di libro è molto elegante, anche se a tenerlo in mano non sembra così spessa e robusta. Sul profilo bianco lungo i tre lati vi sono molte aperture per aiutare il raffreddamento dell'unità, la quale è effettivamente molto silenziosa. La griglia è interrotta solamente dalla zona di connettività sul retro, in cui vi è anche il largo pulsante di accensione spegnimento:

wd mybook studio

Il volume è già formattato in HFS+ journaled, per cui è immediatamente utilizzabile sul Mac. Una volta collegato si vedranno apparire due icone, una delle quali è il Virtual CD contenente il software di installazione. Questo non è strettamente necessario per l'uso e di norma evito di installare cose superflue, ma in questo caso è molto utile e completa in verità il funzionamento del disco in modo eccellente.

icone

Installato WD Smartware verrà associata una bella icona al volume e si potrà usare l'utility Virtual CD Manager per disattivare la visualizzazione del CD virtuale, non più necessario. In questo modo anche al prossimo collegamento del disco apparirà solo il volume dei dati. Ovviamente però collegandolo ad un un computer diverso questo riapparirà, per permettere l'installazione del software. Comunque si può sempre riattivare lanciando la medesima utility. Con WD Smartware la prima cosa da fare è quella di accedere alle impostazioni dell'unità ed assegnargli una etichetta personalizzata:

modifica etichetta

Questa, come già specificato in precedenza, sarà visibile anche con l'alimentazione scollegata, risultando esteticamente piacevole e anche pratica per la visualizzazione dello spazio residuo e per il nome, utile in caso di catalogazione di più unità.

mybook studio wd

Ma vi sono anche altre funzionalità interessantissime, come quella di proteggere i dati con crittografia a 256bit direttamente a livello hardware, impostando una password per la lettura.

protezione

Vi è poi un'intera area dedicata al backup/ripristino dei dati fatta anche piuttosto bene, seppure io preferisca per quello soluzioni diverse come Time Machine o Carbon Copy Cloner (già più volte discusso). In quanto a velocità si è confermato all'altezza delle aspettative, con prestazioni molto valide. Vi propongo un confronto sintetico effettuato con Xbench tra:

Lacie Grand 1TB - USB 2.0
Xbench Lacie Grand 1TB

WD My Book Studio - Firewire 800
xbench wd my book studio

voto 4,5Conclusioni
Un bel disco: veloce, con molte possibilità di connessione e rumorosità contenuta. Oltre a fare bella figura insomma, risulta pratico con il display e-ink e con le molteplici possibilità di configurazione. La crittografia a 256bit sarà anche una caratteristica molto importante per alcuni utenti. Ho notato un po' di incertezza nel riconoscimento dell'unità tramite il WD Smartware, ma a seguito dell'upgrade scaricato dal sito tutto è andato perfettamente. L'unico aspetto negativo da me riscontrato si trova nel successivo paragrafo.

Costi
Se non avete bisogno di velocità e sicurezza, un normalissimo disco da 1TB USB2.0 costa decisamente meno. Per cui il prezzo di circa 130€ non è decisamente a buon mercato. Tuttavia la qualità c'è, così come la cura estetica e progettuale. Ottime anche le funzionalità del display e della crittografia sui dati. Insomma, un disco che vale quanto costa e che è anche appositamente progettato per l'ambiente Mac (quindi non solo la formattazione, ma anche i software). Comunque sia a livello di costo/GB la versione da 2TB è decisamente più concorrenziale visto che per 50€ in più offre una capacità doppia.

PRO
Pro Appositamente progettato per Mac (pronto all'uso fuori dalla scatola)
Pro Classico ed elegante design WD a libro con finitura alluminio
Pro Display e-ink con nome e visualizzazione spazio disponibile anche senza alimentazione
Pro Software completo con strumenti di backup
Pro Protezione dei dati con crittografia hardware a 256bit
Pro Connessioni multiple (USB2/FW400/FW800)
Pro Veloce e sufficientemente silenzioso

CONTRO
Pro Solo il prezzo, giustificato però dalla qualità generale

DA CONSIDERARE
Pro La versione da 2TB ha un miglior rapporto costo/GB