Le avevamo lasciate tempo fa a litigare su vari brevetti sulle tecnologie di connettività e ad altro ancora. La diatriba tra Apple e Nokia era iniziata ad Ottobre 2009, con l'azienda finlandese ad aprire le ostilità. Da lì in poi una serie di botte e risposte, con contro-denunce da parte di Apple e una vittoria dell'azienda di Cupertino a Marzo di quest'anno presso l'International Trade Commission. Ora le due aziende hanno trovato un accordo, che se da un lato riporta la pace almeno per quanto riguarda Apple e Nokia, dall'altro ribalta praticamente la sentenza iniziale: l'accordo prevede che a pagare sarà Apple, in cambio della licenza d'uso dei brevetti Nokia.

Benché le due aziende non hanno rilasciato dati finanziari pubblici relativi all'accordo, l'analista di Deutsche Bank Kai Korschelt quantifica per ZDNet in 608 milioni di $, circa 420 milioni di €, il pagamento che Apple verserà nelle casse di Nokia. La cifra comprenderebbe infatti le licenze da pagare per ogni iPhone venduto relative al primo trimestre dell'anno: l'1% del ricavato di ogni Melafonino venduto sarà corrisposto a Nokia. Poiché l'accordo non è solamente relativo al periodo passato, ma anche a presente e futuro, viene stimato anche che Apple pagherà Nokia 137,6 milioni di $, circa 95 milioni di €, per ogni trimestre.

Ciò rappresenta sicuramente una boccata d'ossigeno per Nokia, la quale dovrà ancora sudare molto prima di poter tentare finalmente il rilancio con gli smartphone frutto dell'accordo con Microsoft. Tuttavia, lascia anche un po' da pensare il fatto che Apple sia andata a trovare un accordo extra-giudiziale pagando proprio quando era in vantaggio. Sicuramente non l'ha fatto per beneficenza verso i finlandesi. Probabile pensare che in altre sedi diverse da quelle dell'ITC l'azienda di Cupertino avrebbe rischiato di ritrovarsi il verdetto ribaltato, oppure a conti fatti le spese legali future inciderebbero troppo, preferendo così risolvere la questione anzitempo.

Per una lite che si chiude, un'altra va avanti. Apple ha definito le richieste di Samsung per vedere i prototipi di iPad 3 e iPhone 4S/5 "una seccatura". Il rapporto tra Apple e Samsung è decisamente più complesso rispetto a quello che c'era con Nokia, visto che le due aziende qui sono sia concorrenti che partner. Anche qui, tempo qualche mese e si arriverà all'accordo? Solo il tempo saprà dirlo.