Prima o poi doveva succedere, e anche in Microsoft probabilmente ne erano consci, nonostante abbiano tentato di difendere la loro posizione di vantaggio anche decidendosi finalmente a seguire gli standard web. Internet Explorer ha perso per la prima volta dal 1998 lo scettro di browser più usato globalmente nel mondo. Il sorpasso è avvenuto nella ventesima settimana dell'anno, come riportato da Neowin. Il nuovo re del settore è, come da più recenti pronostici, Chrome.

chrome-supera-explorer

Come riporta il grafico di StatCounter, Chrome ha sorpassato il rivale di Redmond ottenendo il 32,76% di marketshare contro il 31,94%. Più indietro di qualche punto Firefox, che nonostante abbia dovuto perdere proprio qualche tempo fa la sua seconda posizione per Chrome ora si attesta a un buon 25,47%. E chissà che proprio quel piazzamento perduto non ritorni al browser Mozilla ai danni di Internet Explorer.

E Safari? In lenta, ma costante crescita. Dopo anni di bassa considerazione da parte del mercato, il browser Apple si attesta al 7,08%, leggermente meno rispetto alla settimana precedente ma con un uso complessivamente in aumento. Ad ogni modo, difficile che a Cupertino potranno dar davvero fastidio al gigante del settore. Il nuovo dominio di Chrome ha importanza storica, che dimostra definitivamente quanto sia cambiato il mercato nel corso degli anni. Speriamo ora solamente che Google non decida di adottare una monarchia assoluta come il precedente re, e che comunque i concorrenti, Internet Explorer incluso, possano sempre tenere alta la competizione.