Per chi non ne fosse a conoscenza, 500px è come flickr, o meglio lo è solo macroscopicamente. La novità di 500px "dovrebbe" essere la capacità di mantenere un alto livello qualitativo nel lungo periodo. Grazie alla mancanza della possibilità di marchettare la propria fotografia (vedasi i gruppi su flickr con award e altro) questo sogno utopico potrebbe finalmente realizzarsi.

Personalmente sto traslocando pian piano da flickr a 500px proprio per la qualità, la fruibilità dei contenuti, la semplicità grafica (vedasi EXIF immediatamente visibili) e soprattutto, come dicevo all'inizio, la qualità dei fotografi in esso contenuti.

Oggi, dopo aver creato una bellissima app per iPad, la start-up con sede a Toronto approda anche sull'iPhone. L'app appare subito di qualità e pienamente in linea con l'UI del sito, il che la fanno preferire ad app non ufficiali come ISO 500.

L'app permette di visualizzare le fotografie a tutto schermo, gestire la propria timeline oltre che il proprio profilo. Ci manterrà sempre aggiornati con le push notification e di condividere ciò che ci piace su Facebook o Twitter.

Stranamente non permette l'upload diretto da iPhone, ma personalmente non la vedo una grossa lacuna dato che raramente si caricano foto scattate con una fotocamera non professionale. In ogni modo, il team di sviluppo ha promesso che in futuro arriverà anch questa opzione. Unica nota negativa, se cosi possiamo chiamarla, è il pacchetto in-app che per 2,69€ ci dona la possibilità di scaricare le foto acquistate sullo store.