Prosegue il tecnomercato estivo di Apple, rivolto al miglioramento del suo servizio Mappe. Dopo Locationary, l'azienda di Cupertino entra in possesso di HopStop, un'altra startup americana con funzionalità importanti nella sua dote, questa volta sul fronte dei trasporti locali.

hopstoplogo

HopStop è un po' un tuttofare nel suo genere, non limitandosi solo a calcolare per l'utente il tragitto più breve da un luogo all'altro con diversi mezzi, inclusi quelli pubblici, ma tenendo conto anche di altri fattori, da quelli base come il traffico, il meteo e i punti di interesse, ad altri più particolari, tra cui i costi e le tempistiche per il mezzo scelto, le calorie consumate nel percorso e il grado di accessibilità degli itinerari per persone con riduzione delle capacità motorie. Le indicazioni ottenute attraverso il servizio possono anche essere inviate a un indirizzo email in modo da consultarle ovunque si abbia accesso a quella casella. Il database copre oltre 750 città a livello mondiale, aggiornato in tempo reale anche attraverso una community dedicata.

Anche in questo caso, cosa succederà nel breve termine? L'app è già stata rimossa dallo Store come conseguenza dell'acquisizione; la versione per Android verrà al 99% deprecata e disattivata come successo in passato per Siri e il motore di ricerca per app Chomp. Da qui in poi, la fase di integrazione delle funzionalità di HopStop avverrà dietro le quinte, esattamente come nel caso di Locationary. Punti di interesse e trasporti locali sono stati il focus di queste acquisizioni rapide: la prossima potrebbe riguardare direttamente il lato cartografico del servizio? Chissà, a quanto pare bisogna essere pronti ad aspettarsi mosse a sorpresa da parte di Apple.