Ogni tanto spuntano fuori dei prodotti davvero interessanti e sempre più spesso capita che siano partiti da Kickstarter. Questo è anche il caso di Nifty, un adattatore per lo slot SD dei MacBook che consente di inserire delle microSD senza che queste sporgano dal profilo del portatile. Non è un prodotto nuovo visto che la campagna di crowdfunding si è conclusa il 3 agosto del 2012, ma solo ora abbiamo deciso di testarlo.

La maggior parte dei recenti Mac ha ormai dischi allo stato solido, veloci ma non particolarmente capienti. L'idea di avere un disco aggiuntivo interno anche di 32 o 64GB non credo dispiaccia a nessuno ma c'è il limite del formato microSD ed è stato sempre questo a dissuadermi dall'acquisto.

nifty-confezione

Appena ricevuto il Nifty una cosa che non mi è per niente piaciuta è la confezione. Si tratta di un cartone ripiegato e traforato per aprirlo in corrispondenza dell'oggetto e della graffetta che serve per rimuoverlo. Una volta estratto il contenuto il cartone sarà inutilizzabile e non avremo nulla per tenere il Nifty e la sua graffetta. Avrei preferito nettamente una custodia plastica che consentisse di poter rimettere tutto dentro in caso di necessità.

L'oggetto in sé è molto piccolo, sembra una SD tagliata a metà, giusto la parte che sporgerebbe dal case del MacBook. Non essendo tutti uguali per formato bisognerà scegliere l'esatto modello del proprio portatile in fase d'acquisto. Di serie viene fornita una microSD da 2GB, qualcosa di ovviamente poco utile, mentre io ho scelto di inserire all'interno una Samsung Plus XC UHS-1 da 64GB che sulla carta risultava essere la più veloce disponibile su Amazon con un transfer rate dichiarato di 48MB/s.

nifty-microSD

Personalmente l'ho testata su un MacBook Pro Retina 15" (recensione) ma c'è anche il modello per il Pro tradizionale e per il MacBook Air da 13": in pratica tutti i Mac portatili con lettore SD. Ordinandola sul sito Nifty si possono scegliere due colorazioni, silver e red, mentre sullo store Apple è disponibile solo la silver, che è una colorazione perfettamente in linea con il case in alluminio dei suoi computer.

nifty-mbpr

La graffetta è piuttosto ingombrante ma è anche comoda da utilizzare per la buona presa. Si inserisce nel foro appositamente studiato sulla zona frontale e basta un minimo sforzo per rimuovere l'adattatore. È meglio non perdere la graffetta perché altrimenti si dovranno fare un po' di salti mortali per estrarre il Nifty.

nifty-mbpr-graffetta

Una volta viste le caratteristiche estetiche passiamo ai numeri: come si comporta una microSD così collegata? Le promesse di Samsung per una velocità fino a 48MB/s sono state rispettate quasi completamente in lettura, con una transfer rate calcolato di circa 45MB/s mentre in scrittura non siamo andati oltre i 20MB/s. Sono buoni numeri per una microSD ma ancora molto distanti da quello che può offrire un SSD interno o collegato via USB 3.0, nonché anche un'ottima pendrive come la SanDisk Extreme da 64GB.

nifty-speed

In questi 64GB esterni si possono tenere film, documenti e perfino la libreria di iTunes. Vista la ridotta velocità sconsiglio di adoperare questo spazio per la libreria di iPhoto o per qualsiasi altro documento che richieda un transfer rate corposo per fornire una buona esperienza d'uso.

voto 3Conclusioni

L'idea alla base del Nifty è molto interessante, ma all'atto pratico non risulta così entusiasmante. La struttura è ben realizzata per rimanere all'interno del profilo del case dei MacBook, ma il sistema di estrazione lascia a desiderare. È vero che è difficile immaginare una soluzione alternativa più efficace, ma rimanere vincolati a quella graffetta non è il massimo, anche perché la confezione si autodistrugge al momento dell'apertura e non ci rimane nulla dove riporre il Nifty e la sua clip. Per quanto riguarda la velocità il limite più grosso è quello delle microSD. Per il momento anche le UHS-1 risultano piuttosto lente se confrontate con altri tipi di supporti USB 3.0, ma è pur vero che il vantaggio del Nifty è che quella memoria aggiuntiva non richiede di essere trasportata o collegata, è già pronta all'interno del Mac. Ovviamente c'è anche da considerare il rovescio della medaglia perché se siete soliti adoperare il lettore SD del computer questo risulterà sempre occupato. Il prezzo è di 34,99€ sul sito Nifty ma da poco è disponibile anche nello store Apple nelle versioni per:

Come si può notare manca proprio l'unità per il MacBook Pro 15" Retina che al momento risulta out of stock anche sul sito Nifty. Il prodotto raggiunge la sufficienza ma a nostro avviso non va oltre.

PRO
+ Espansione di memoria che non richiede collegamenti esterni
+ Costo non troppo elevato, anche se si tratta solo di un adattatore

CONTRO
- Sistema di estrazione vincolato alla graffetta in dotazione
- Manca una custodia
- Le microSD non sono troppo veloci

DA CONSIDERARE
 Occupa lo slot del lettore SD