overview_hero

Come anticipato ieri i nuovi MacBook Pro Retina sono stati appena pubblicati nell'Apple Store Online. Visto che i processori Broadwell non sono ancora disponibili, ma Intel ha presentato dei nuovi Haswell più performanti, Apple ha deciso di aggiornare con questi la propria linea di portatili professionale. I MacBook Pro Retina non ottenevano aggiornamenti da 280 giorni, per il momento il ciclo più lungo fin dalla propria nascita.

mbpr13

Nei 13" si è passati dalla CPU base di 2,4GHz a quella da 2,6GHz, mentre i tagli dell'unità flash sono rimasti rispettivamente di 128GB, 256GB e 512GB. Molto interessante l'upgrade della RAM sul modello base che non è più di 4GB ma bensì di 8GB, pur mantenendo lo stesso prezzo. Anzi, per la verità Apple ha deciso di prendersi carico del recente aumento a causa del compenso per copia privata ed ha ristabilito i prezzi precedenti di 1.329€ per l'entry-level, 1529€ per quello intermedio e 1829€ per il top di gamma con processore 2,8GHz (invece del precedente 2,6GHz) e 512GB di SSD.

mbpr15

Modifiche simili anche per i modelli da 15", dove la CPU base è passata dalla i7 quad-core da 2,0GHz a quella da 2,2GHz, mentre sul top di gamma troviamo quella da 2,5GHz invece di 2,3GHz e nelle opzioni c'è la nuova i7 quad-core da 2,8GHz. Sempre solo la scheda Iris Pro nell'entry-level e l'accoppiata con la GT 750M da 2GB nel top di gamma. Anche in questo caso i prezzi sono ritornati ad essere quelli precedenti il recente "aumento SIAE" per il modello base, mentre sull'altro c'è un taglio ulteriore di ben 100€. La novità è che l'entry-level non parte più da 8GB di RAM ma sale direttamente a 16GB, che è poi il massimo installabile. Invariati i tagli dell'SSD, sempre di 256GB e 512GB.

Rimane ancora a listino il MacBook Pro 13" tradizionale, evidentemente Apple non se l'è sentita di accantonarlo ancora per questo update, anche se rimane fermo al vecchio hardware ed al medesimo prezzo.

Per acquistare ed analizzare i nuovi MacBook Pro Retina si parte da qui.