canon-g7x

Qualche settimana fa ho pubblicato una comparazione tra le più interessanti compatte a largo formato del 2014 e tra questa c'era l'ultima nata in casa Canon: la G7X. È la prima volta che la storica azienda nipponica utilizza un sensore da 1" e la sua ricetta per questa compatta prosumer è sembrata fin da subito molto vicina a quella della Sony RX100. Di solito Canon non eccelle nei test di DxOMark, specie comparando i suoi risultati con le fotocamere rivali di Nikon e Sony, ma questa volta la situazione si è capovolta. Lo score ottenuto ha infatti superato non solo quello della RX100 Mark III (recensione), ma anche quello della Canon G1X Mark II (recensione) che possiede un sensore più grande (1,5").

dxomark-g7x

Ottimo il risultato nel test di profondità colore e buono quello per la gamma dinamica, ma anche la prova ad alti ISO è davvero sorprendente visto che ha superato la RX100 Mark III con pari sensore da 1" ed è arrivata molto vicino alla G1X Mark II che ne possiede uno da 1,5". Se la mia memoria non mi tradisce direi che è la prima volta che una fotocamera Canon si posiziona in cima alla classifica di DxOMark e questo potrebbe confermare il rumor secondo cui il sensore sia in realtà prodotto dalla stessa Sony (informazione non ancora confermata).

DR_comp_2

Pensate che uno score di 71 punti è pari a quello della full frame Canon 5D e perfino superiore alla APS-C Nikon D300s e ad alcune famose Micro Quattro Terzi come le Panasonic GX7 (recensione) e GM1 (recensione). La Canon G7X non ha un mirino integrato (presente invece nella RX100 Mark III), ma un suo punto di forza è l'obiettivo stabilizzato 24-100mm f/1,8-2,8, perché la RX100 II aveva un meno luminoso 28-100mm f/1,8-4,9 e la Mark III possiede meno tele con il suo 24-70mm f/1,8-2,8. Troviamo, inoltre, altre specifiche interessanti come il filtro ND integrato, un display inclinabile touchscreen e la registrazione video in FullHD fino a 50fps. La Canon G7X è già ordinabile da Amazon per 689€ con spedizione in 6-10 giorni.